Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

sabato 3 gennaio 2009

I numeri di papa Ratzinger in calo? Raffaella rifà i conti di Repubblica

A proposito dei soliti paginoni di certa "cartaccia" stampata anticlericale, che accusano ad ogni piè sospinto cali vertiginosi di consenso popolare al buon papa Benedetto (che dopotutto non è e non vuole fare la "rock-star"), Raffaella, nel suo famoso blog, ha rifatto i conti partendo dalle statistiche stesse della Santa Sede. Vediamo come le cose cambiano se si cerca di rispettare la matematica invece delle proprie opinioni preconcette? Io, comunque, pensando male, sono abbastanza convinto che le cattiverie contro Papa Ratzinger e il "calo di popolarità" non siano proprio tutta farina dei giornalisti... sono un po' imbeccati da "gole profonde" insoddisfatte di Curia? Rileggete il discorso del Papa in occasione degli auguri natalizi, non vi pare che riletta nel contesto la sua perorazione contro lo "showbusinness" abbia un senso diverso?
Eccovi il pezzo di Raffalla:

Cari amici, anche stamattina paginoni su Repubblica per commentare il presunto calo di afflusso di fedeli alle udienze di Papa Benedetto XVI.
Abbiamo dimostrato che i dati diffusi dalla Prefettura della Casa Pontificia si basano sui biglietti distribuiti e non sulla presenza reale dei pellegrini, ma evidentemente non basta!
Stamattina si tira in ballo il carisma del Papa che sarebbe inferiore rispetto al predecessore.
Davvero?
Addirittura si scrive che la pronuncia tedesca del Santo Padre non lo aiuta.
Esiste una parola per descrivere chi discrimina una persona sulla base della sua nazionalita'? Si'? Lo penso anche io.
Comunque questo tipo di editoriali non meritano considerazione e non saranno riportati nel blog perche' si basano su un premesse sbagliate e cioe' sui dati dei biglietti e non dei fedeli.
Invito, ancora una volta, la Santa Sede ad intervenire perche' sui dati statistici (clamoroso l'errore sugli Angelus di gennaio) si stanno imbastendo polemiche e si manca di rispetto a Benedetto XVI.
Non solo: si gioca sporco tirando in ballo il confronto con Giovanni Paolo II. 
Vogliamo giocare sporco? Il blog non si tira indietro.
Mettiamo a confronto i dati statitisti del 2004 con quelli del 2008
.

http://www.vatican.va/news_services/press/documentazione/documents/pontificato_gpii/incontri-gpii_statistiche_2004_it.html

http://212.77.1.245/news_services/bulletin/news/23112.php?index=23112&po_date=29.12.2008〈=it

Cari signori dei giornaloni, vogliamo fare i confronti?
Confrontiamo!
Giovanni Paolo II tenne 48 udienze per 504.600 fedeli.
Benedetto XVI ha tenuto 42 udienze per 534.500 fedeli.

Secondo la logica della mediaticita' avrebbe "vinto" Benedetto XVI con ben sei udienze in meno! Mica cotica!

Angelus 2004 per Giovanni Paolo II: 1.007.000
Angelus 2008 per Benedetto XVI: 1.130.000

Chi ha "vinto"?
Caspita! Papa Benedetto ha meno carisma, a detta dei soloni detrattori, e non gode certo dell'appoggio incondizionato dei media eppure vince su tutta la linea.
Come mai?
Dobbiamo forse concludere che Benedetto XVI ha piu' carisma del predecessore?
No, cari i miei giornalisti, il blog non agisce in questo modo, perche' sappiamo che ciascuno ha un suo proprio carisma, una particolare capacita', un dono singolare, unico ed irripetibile.
Smettiamola di fare i giochini perche' c'e' sempre chi e' pronto a ribattere con le stesse armi.
Smettiamola di esaltare un Papa per demolirne il successore.
Finiamola di usare argomenti scialbi per contestare la portata storica del Pontificato ratzingeriano.
Smettiamola di fare credere ai lettori che non c'e' mai stato un calo cosi' vistoso nell'afflusso dei fedeli.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online