Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 23 gennaio 2009

Mons. Antonio: lo zucchetto!

Non per essere ripetitivi (rileggete questo post), ma sembra proprio che i cerimonieri del Vescovo di Padova (Antonio Mattiazzo) continuino imperterriti a non ricordarsi quella norma per cui, durante la Messa, prima del prefazio e sino alla fine della comunione, al vescovo va tolto lo zucchetto. Lo fa il Papa, lo fanno i cardinali, non si capisce proprio perchè il Vescovo della città del Santo debba tenersi in testa il cappellino anche dinanzi a nostro Signore.
A me paiono dimenticanze di pessimo esempio, proprio ora che si cerca in tutti i modi di ricuperare la devozione anche esterna alla Santissima Eucaristia.
E allora, Monsignore, la prego, ci dia il buon esempio come "buon amministratore" della grazia di Dio e "Sommo Sacerdote" della nostra Chiesa. Segua le norme liturgiche, anche quelle piccole e ridicole, e i suoi preti la imiteranno nell'obbedienza: "Chi è fedele nel poco, è fedele anche nel molto" (Lc 16,10). Eccellenza, ci trascini con il suo esempio: e ricordi ai suoi cerimonieri, se per caso continuassero a dimenticarselo, di toglierle il berrettino.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online