Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

martedì 24 marzo 2009

Solo uno spostamento

Come ormai tutti sapete, la notizia inizialmente diffusa di sospensione di ordinazioni della FSSPX in Germania era un tantino gonfiata. Si tratta solo di spostamento dalla Germania alla Svizzera di ordinazione di suddiaconi, per non promuovere la polemica con il vescovo di Regensburg, molto duro con i lefebvriani.

2 commenti:

Caterina63 ha detto...

Lo confesso....non capisco perchè ci si accanisce contro la FSSPX..in riferimento alle notizie che provengono da essa e come le si presentano in una chiave di lettura ostile....mi chiedo se non siano bastati 30 anni di odio seminato, all'interno della Chiesa Cattolica, contro di loro, visti spesso come il "fumo di Satana", o come i peggiori eretici del momento nemici acerrimi del Papa...

Il Papa nella Lettera ai Vescovi, parlando della FSSPX ha descritto quanto segue:

" Può lasciarci totalmente indifferenti una comunità nella quale si trovano 491 sacerdoti, 215 seminaristi, 6 seminari, 88 scuole, 2 Istituti universitari, 117 frati, 164 suore e migliaia di fedeli? Dobbiamo davvero tranquillamente lasciarli andare alla deriva lontani dalla Chiesa? Penso ad esempio ai 491 sacerdoti. Non possiamo conoscere l’intreccio delle loro motivazioni. Penso tuttavia che non si sarebbero decisi per il sacerdozio se, accanto a diversi elementi distorti e malati, non ci fosse stato l’amore per Cristo e la volontà di annunciare Lui e con Lui il Dio vivente. Possiamo noi semplicemente escluderli, come rappresentanti di un gruppo marginale radicale, dalla ricerca della riconciliazione e dell’unità? Che ne sarà poi?"

*************

Il Papa dice:

" Penso tuttavia che non si sarebbero decisi per il sacerdozio se, accanto a diversi elementi distorti e malati, non ci fosse stato l’amore per Cristo e la volontà di annunciare Lui e con Lui il Dio vivente."

non risulta pertanto un divieto alle ordinazioni o un dispiacere per queste persone che diventano sacerdoti, anzi, il Papa si preoccupa di dare presto ad essi un posto nella Chiesa...
Certo sono nomine illegittime, ma non illecite, illegittime ma non eretiche..sono, come dice il Papa: "rappresentanti di un gruppo marginale radicale, dalla ricerca della riconciliazione e dell’unità"....
Tuttavia il nostro atteggiamento verso di loro, non dovrebbe essere quello assunto dal Pontefice?
^__^

Sursum corda allora, e lodiamo Dio che ci sono ancora giovani pronti a lasciare tutto per seguire Cristo seppur nella FSSPX che prima o poi rientrerà a pieno titolo nella Chiesa...

Fraternamente CaterinaLD

Anonimo ha detto...

Certi toni usati dalla FSSPX nel corso di questi ultimi decenni non mi son mai piaciuti. Il papa nella sua splendida lettera lo sottolinea chiaramente anche dolcemente.
Mi domando però che senso e che utilità possano avere certe esternazioni bellicose dei vescovi tedeschi. Alla FSSPX bisogna rivolgersi con il tono deciso ma dolce di papa Benedetto, non con i toni usati dai presuli tedeschi. Alla fine la ferma dolcezza di questo papa scioglierà il cuore dei "lefebvriani" ma anche quello dei vescovi tedeschi non certo meno duri e crudi.
oremus er pro papa nostro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online