Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

mercoledì 30 gennaio 2013

L'impegno di un Ministro generale dei Francescani

Ieri è stato eletto (o meglio confermato per un secondo mandato) il Ministro generale dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali, 119° dopo san Francesco. Davanti alla tomba del Poverello di Assisi, il neo-eletto pronuncia in latino la professione di Fede, come tutti coloro che assumono un ufficio o un ministero nella Chiesa, affermando la sua accettazione di tutta la dottrina della Chiesa e del Magistero vivente. Poi il Ministro dei Frati conventuali aggiunge un peculiare giuramento che potete ascoltare nel video:


Tandem spondeo, voveo et iuro me toto meae gubernationis tempore, quantum in me fuerit, adniti studiosissime, ut Regulae et Constitu­tionum observantia in Ordine exquisite colatur et vigeat; ita ut de cultu divino et de regulari disciplina, si quid ad meliorem formam redigen­dum comperero, non patiar ut cura mea, labor, studium atque industria desiderentur.


Infine prometto, faccio voto e giuro, che per tutto il tempo della mia guida, per quanto potrò, mi sforzerò con ogni attenzione, perché l’osservanza della Regola e delle Costituzioni sia tenuta in altissima considerazione e abbia vigore; così per ciò che riguarda il culto divino e la disciplina religiosa, se troverò qualcosa da correggere per migliorarla, non permetterò che il mio interesse, lavoro, fatica e attività lascino a desiderare.


Un impegno forte a favore del rispetto e del miglioramento del culto liturgico, secondo l'intenzione della Chiesa, e della coerenza della vita religiosa con quanto i francescani professano.

Tanti auguri, caro "Ministro e servo di tutta la fraternità", come amava chiamare il tuo compito il Padre san Francesco. E tanta buona volontà a tutti noi frati per seguirti sulle strade che vorrai indicarci!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online