Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

domenica 9 giugno 2013

Un Santo senza confini: dall'India un film d'annata su S.Antonio

Ho trovato quasi per caso nel grande archivio multimediale della Rete, alcuni spezzoni di un film musicale girato in India nel 1976 in lingua Tamil. E' ancora in bianco e nero e con effetti alquanto primitivi per la tecnologia occidentale del tempo, eppure è un testimone dell'interesse per il Santo Taumaturgo di Padova fine nelle remote terre del subcontinente asiatico, dove i cristiani sono tuttora una sparuta minoranza, figuriamoci negli anni '70. Tuttavia Antonio era già ben conosciuto e amato in quelle terre da trovare qualcuno che producesse un film, pieno di canzoni e di balli (nello stile che fino ad oggi è il prediletto di Bollywood). Anche attraverso l'arte cinematografica, in paesi a basso tasso di cristianesimo, si può diffondere una certa conoscenza iniziale delle figure e dei personaggi della fede, in maniera semplice e iniziale.
Il film si intitola: Punitha Anthoniyar ed è girato nel linguaggio Tamil, ampiamente parlata nel sud dell'India e anche da una parte della popolazione dello Sri Lanka. E' un film innocente e naif, ma certo assai popolare, come il Santo di cui racconta la storia e i miracoli.

Nel primo spezzone una canzone introduttiva di un menestrello, con immagini della Basilica di Sant'Antonio a Padova:


Proseguendo la storia del Santo predicatore, si giunge al climax della predica ai pesci. La location è una improbabile Rimini indiana, e il protagonista pare più mimare un intero "Cantico delle creature" (con tanto di tigri ed elefanti) più che di un'omelia rivolta ai soli abitanti del mare:


Nell'ultima scena che vi posto, il gran finale della visione di Gesù Bambino, che tanto ha influenzato l'iconografia antoniana. Il Santo è riconosciuto universalmente dal suo saio francescano e dal piccolo Gesù che tiene tra le braccia: la leggenda vuole che tempo prima della sua morte Antonio, ritirato nell'eremo di campagna di Camposampiero, mentre era intento alla lettura della Bibbia, avrebbe goduto della visita del Salvatore bambino:


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online