Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

martedì 9 dicembre 2008

Tota Pulchra di A.Borroni

Nelle grandi basiliche dei Francescani conventuali (Assisi, Padova, Roma SS.Apostoli..) ieri, al termine delle celebrazioni per l'Immacolata, è risuonato lo stesso canto, come succede ormai da più di un secolo. Si tratta del Tota pulchra del p. Alessandro Borroni (1820-1896; frate minore conventuale, maestro di cappella prima nella Basilica dei XII Apostoli a Roma e dal 1858 in poi nella Basilica di San Francesco in Assisi)
Un canto assolutamente ottocentesco, un valzer mariano, potente e popolare, che esalta l'Immacolata. Certo è una polifonia distantissima dalla misura di un classico purismo, ma ben si adatta a risuonare in basiliche strapiene come "gran finale" di una delle più popolari feste della Vergine Maria.

Nel video potete ascoltare la versione della Polifonica Pontina



Qui invece trovate lo stesso canto eseguito in un concerto nella Basilica di Assisi dalla Cappella musicale guidata dal p. Giuseppe Magrino (purtroppo la registrazione è di scarsissima qualità)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online