Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

mercoledì 4 settembre 2013

Testi della Messa per la Pace, in italiano e latino


Ecco il formulario, in Latino e in Italiano, della Messa per la Pace e la Giustizia, secondo il Messale di Paolo VI, (il latino è della III ed., la traduzione italiana è quella della II ed.). E' il testo della Messa più indicato per questi giorni di preghiera per ottenere da Dio il dono della Pace coniugata alla Giustizia (perché non c'è Pace senza Giustizia, due sorelle che già dal tempo dei Salmi viaggiano assieme).
Come si può vedere la traduzione italiana delle collette alternative è piuttosto "libera", non ho però controllato se la II edizione latina di queste era diversa dal testo attuale.
Utilizziamo le preghiere della Messa anche per la meditazione di questi giorni e per l'orazione personale, per chiedere la Pace che viene dal Signore e non dal mondo:

PRO PACE ET IUSTITIA SERVANDA

Ant. ad introitum   Cf. Sir 36, 18-19
Da pacem, Dómine, sustinéntibus te, et exáudi oratiónes servórum tuórum, et dírige nos in viam iustítiæ.

Collecta
Deus, qui pacíficos  revelásti fílios tuos  esse vocándos, præsta, quǽsumus, ut illam instaurémus sine intermissióne iustítiam, quæ sola firmam pacem spóndeat et verácem. Per Dóminum.

Vel:
Deus, qui patérnam curam ómnium geris, concéde propítius,ut hómines, quibus unam oríginem dedísti, et unam in pace famíliam constítuant,
et fratérno semper ánimo uniántur. Per Dóminum.

Aliæ orationes pro  pace:

Collecta
Deus, cónditor  mundi, sub cuius arbítrio ómnium sæculórum ordo decúrrit, adésto propítius invocatiónibus nostris et tranquillitátem pacis præséntibus concéde tempóribus, ut in láudibus misericórdiæ tuæ incessábili exsultatióne lætémur. Per Dóminum.

Vel:
Deus pacis, immo pax ipsa, quem discórdans ánimus non capit, quem mens cruénta non récipit, præsta, ut, qui concórdes sunt, boni perseverántiam téneant, qui discórdes sunt, mali oblivióne sanéntur.
Per Dóminum.

Super oblata
Fílii tui, pacífici Regis, sacrifícium salutáre,his sacramentórum signis oblátum,quibus pax et únitas designántur, quǽsumus, Dómine,ad concórdiam profíciat inter omnes fílios tuos confirmándam. Per Christum.


Ant. ad communionem Mt 5, 9
Beáti pacífici, quóniam fílii Dei vocabúntur.

Vel: Io 14, 27
Pacem relínquo vobis, pacem meam do vobis, dicit Dóminus.

Post communionem
Largíre nobis, quǽsumus, Dómine, spíritum caritátis,ut, Córpore et Sánguine Unigéniti tui vegetáti,pacem inter omnes, quam ipse relíquit, efficáciter nutriámus.Per Christum.
PER LA PACE E LA GIUSTIZIA

  
antifona d’ingresso   Cfr Sir 36, 15-16
Da’, o Signore, la pace a coloro che sperano in te; ascolta la preghiera dei tuoi fedeli 
e guidaci sulla via della giustizia.

COLLETTA
O Dio, che chiami tuoi figli gli operatori di pace, fa’ che noi, tuoi fedeli, lavoriamo senza mai stancarci per promuovere la giustizia che sola può garantire una pace autentica e duratura.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Oppure:
O Dio, che estendi a ogni creatura la tua paterna sollecitudine, fa’ che tutti gli uomini, che hanno da te un’unica origine, formino una vera famiglia, unita nella concordia e nella pace.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Oppure:
O Dio, creatore dell’universo,
che guidi a una mèta di salvezza le vicende della storia, concedi all’umanità inquieta il dono della vera pace, perché possa riconoscere in una gioia senza ombre il segno della tua misericordia.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

Oppure:
Dio della pace, non ti può comprendere che semina la discordia, non ti può accogliere chi ama la violenza: dona a chi edifica la pace di perseverare nel suo proposito, e a chi la ostacola di essere sanato dall’odio che lo tormenta, perché tutti si ritrovino in te, che sei la vera pace. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli.

SULLE OFFERTE
Ti offriamo, o Padre, nei segni sacramentali del pane e del vino il sacrificio del tuo Figlio, re della pace, perché questo mistero di unità e di amore rafforzi la concordia fra tutti i tuoi figli. Per Cristo nostro Signore.

« Prefazio Comune IX.

antifona alla comunione  Mt 5, 9
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.  

Oppure:     Gv 14, 27
«Vi lascio la pace,
vi dò la mia pace», dice il Signore.       

DOPO LA COMUNIONE
O Padre, che ci hai nutriti
con il corpo e sangue del tuo Figlio,
donaci lo Spirito di carità,
perché diventiamo operatori della pace,
che il Cristo ci ha lasciato come suo dono.
Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online