Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

sabato 26 settembre 2009

Laudi medievali 2: Sia laudato san Francesco

Taddeo Gaddi, Crocifissione di Gesù e stimmatizzazione di S.Francesco
Continuando la nostra "novena virtuale" al Serafico Padre, ascoltiamo oggi un'altra lauda, nella versione presente nel Laudario Fiorentino (un po' diversa rispetto a quella presente nel Laudario Cortonese di cui, se vi interessa, trovate qui la partitura).


Sia laudato san Francesco,

qué che aparve crucifixo come Redemptore

A Cristo configurato,
de le piache fue signato
inperciò che avea portato
scripto in core lo suo amore.

Molti messi avea mandate
la divina Maiestate,
et le genti predicate
come dicon le Scripture.

Intra quali non fue trovato
nullo privilegiato,
d'arme nuove corredato,
cavaliere a tanto honore.

A La Verna, monte sancto,
stava 'l sancto con gran pianto;
lo qual pianto torno in canto
il Seraphyno consolatore.

Quando fu da Dio mandato
san Francesco lo beato,
il mondo ki era intenebrato
recevette gran splendore.

Per divino spiramento
fugli dato intendimento
di salvare da perdimento
molti ch'eran peccatori.

Dal Laudario Fiorentino

Se vi pare di riconoscere la melodia di questo canto popolare, è perché da esso ha tratto ispirazione Riz Ortolani per scrivere il popolare "Fratello Sole e Sorella Luna", lanciato poi da Claudio Baglioni nel film omonimo di Zeffirelli.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online