Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

domenica 28 marzo 2010

Pueri hebraeorum: il canto della giornata della gioventù.

Domenica delle Palme: giornata mondiale della gioventù. Non è certo una novità inventata da Giovanni Paolo II che la gioventù sia una delle protagoniste attive della Domenica delle Palme. Infatti nella liturgia latina, l'ingresso di Gesù a Gerusalemme è ricordato da due antifone particolari, che ricordano come i fanciulli ebrei, portando rami d'ulivo e di palma, accorrevano incontro al Signore, acclamando "Osanna nel più alto dei cieli".
Eccovi la stessa antifona nella redazione gregoriana e nel canto polifonico di Tomas Luis de Victoria:



1 commento:

riccardo uccheddu ha detto...

Benchè io sia un appassionato di musica rock e di blues, apprezzo molto (ma senza alcuna conoscenza tecnica specifica) il canto gregoriano.
Penso che esso racchiuda una forza ed un'essenzialità che (qui non uso il termine a caso) definirei "miracolosa."
Una delle mie epoche storiche preferite è il Medioevo, soprattutto perchè considero uno dei miei maestri di pensiero e di vita Abelardo, il grande Autore della "Historia calamitatum mearum" nonchè teorico di quella che il Gilson classificò come "morale dell'intenzione."
Mi appassiona molto anche la tragica storia d'amore tra Abelardo ed Eloisa, storia testimoniata nelle loro "Lettere" e che a vari livelli (amoroso, filosofico, letterario, religioso ecc.) considero ancora passibile di nuovi sviluppi ed interpretazioni.
In ogni caso, è impossibile pensare quell'epoca senza un ideale o anche pratico sottofondo... di gregoriano.
Un caro saluto
Riccardo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online