Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

giovedì 10 ottobre 2013

L'intero Messale Italiano-Latino del 1965 (feriale) digitalizzato e disponibile nel web

E' stata una grande fatica e un'impresa non da poco scansionare una ad una le oltre mille pagine del Messale feriale Italiano-Latino del 1965, e comprimere poi abbastanza il PDF per postarlo sul Web (sono venuti comunque più di 230MB!). Ma ce l'abbiamo fatta e ne valeva la pena.
In collaborazione con altri confratelli che hanno dato una mano notevole, ecco a voi - credo per la prima volta tutto intero in formato digitale - il Messale feriale del 1965.
Dico "feriale", perché la traduzione "provvisoria" postconciliare del Messale del 1962 era uscita in due volumi (uno per le domeniche e solennità e l'altro per i giorni feriali). Molti ne hanno sentito parlare, ma non avevano avuto la possibilità di vedere questo primo frutto della riforma liturgica secondo le indicazioni di Sacrosanctum Concilium e il volere del Papa Paolo VI.
Il testo latino, in carattere più piccolo, corre su ogni pagina e la traduzione accurata e letterale (a volte troppo letterale) l'accompagna, permettendo un passaggio "soft" tra l'antica e la nuova forma. Il calendario e i formulari sono identici a quelli del Messale del 1962, mentre le rubriche sono già semplificate rispetto al Vetus Ordo. C'è anche da dire che a questo stadio della riforma, durato dal 1964/5 al 1969/70, avevano aderito pressoché tutti. Anche Mons. Lefebvre non aveva problemi con questa soluzione ed esperimento pratico della riforma liturgica (vedi questo post)
Se, in seguito, alcuni non avessero avuto tanta fretta di arrivare a definire la forma nuova della Messa, ma si fosse proceduto con la calma dell'albero secolare che cresce (invece che con la rapidità del condominio da costruire), probabilmente oggi la questione liturgica sarebbe molto meno segnata da cicatrici e risentimenti.
Potete scaricare al collegamento qui sotto il prezioso volume in formato PDF. Google Drive dice che il file supera la dimensione massima gestibile dal sito, ma comunque fa iniziare il download confermando la richiesta

8 commenti:

Oshimaru ha detto...

Grazie, grazie davvero!!!

Andrea Carradori ha detto...

Grazie infinite !

Giacomo ha detto...

Grazie 10000000!
Ma solo una domanda: perchè lo avete fatto?
Purtroppo i sacerdoti (quei pochi che sono rimasti) non vogliono celebrare la Santa Messa in latino...ed è un vero peccato.
Ma anche gli stessi fedeli delle agonizzanti parrocchie, ormai narcotizzati da un creativismo liturgico da varietà televisivo, non sono per niente interessati a tali questioni... :-(

A.R. ha detto...

Secondo lei i monaci che nel medioevo copiavano e divulgavano i libri antichi che non interessavano a nessuno perché lo facevano? Penso solo che sia giusto salvare e diffondere i grandi sforzi liturgici del passato e chi desidera conoscere possa averne gli strumenti.

Giacomo ha detto...

In ogni caso vi ringrazio e apprezzo molto quello che avete fatto...anche io lo avrei fatto! Grazie!

giuseppe rasori ha detto...

Dio vi ricompensi! G!

Catholicum ha detto...

Questo vostro sforzo è paragonabile all'opera degli antichi amanuensi in questo nuovo tempo di barbarie.
Dio vi ricompensi

Salvatore Assenza ha detto...

Ho ventidue anni e vorrei molto imparare il latino, e magari partecipare alla Messa nella sua originale lingua. E' un buon inizio praticare questo messale ? Quale altro metodo posso praticare per imparare autonomamente ?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online