Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

giovedì 5 aprile 2012

Il canto in onore dei Santi Olii: O redemptor sume carmen

Il Canto che accompagna la processione con cui i diaconi portano i recipienti degli olii santi da benedire e consacrare, durante la Missa Chrismatis, la Messa del Crisma celebrata la mattina del Giovedì Santo, è un canto comune alla tradizione romana e ambrosiana (anche se in quest'ultima ha un paio di strofe che non si trovano nel testo romano). Una melodia semplice e antica, che accompagna le parole "mediterranee", le quali esaltano l'olio d'oliva, presentato al vescovo perché lo benedica facendolo diventare olio dell'unzione esorcistica (l'olio dei catecumeni) e lo consacri con il balsamo per farne il Crisma che fa affluire lo Spirito Santo. Non è ricordato dal canto l'olio degli infermi, il terzo olio benedetto nella celebrazione odierna. 
Oltre agli spartiti e ai video (more romano e more ambrosiano), trovate sotto anche il testo latino con traduzione a fronte del testo breve romano.







Scarica qui lo spartito in notazione moderna con l'accompagnamento dell'organo

R. O Redemptor, sume carmen
 R. Accogli, o Redentore
temet concinentium.

 il canto della nostra lode.

Arbor foeta alma luce
 Cresciuto ai raggi fecondi della luce, un albero
hoc sacrandum protulit:
 ha prodotto l'olio che oggi consacriamo:
fert hoc prona praesens turba
 i fedeli presenti lo offrono adoranti
salvatori saeculi.
 al Salvatore del mondo.
R.
 R.

Consecrare tu dignare,
Tu degnati di consacrare,
rex perennis patriae,
o eterno Re dei cieli,
hoc olivum, signum vivum,
il frutto dell'ulivo, segno vivo
iura contra daemonum.
di vittoria contro le forze del Maligno.
R.
R.
.

Ut novetur sexus omnis,
Perché si innovi ogni essere umano,
unctione Chrismatis:
con l'unzione del Crisma:
ut sanetur sauciata
sia gloriosamente risanata
dignitatis gloria.
la sua dignità ferita dalla colpa.
R.
R.
.

Lota mente sacro fonte
Lavata al sacro fonte
aufugantur crimina,
l'anima è purificata dalle colpe;
uncta fronte sacrosanta
la fronte riceve la sacra unzione,
influunt charismata.
i doni dello Spirito affluiscono.
R.
R.
.

Corde natus ex Parentis,
Tu che sei nato dal seno del Padre,
alvum implens Virginis,
e abitasti nel grembo della Vergine,
praesta lucem, claude mortem
effondi la tua luce e allontana la morte
Chrismatis consortibus.
da quelli che ricevono il tuo Crisma.
R.
R.
.

Sit haec dies festa nobis
Sia questo per noi un giorno di festa
saeculorum saeculis;
che duri in eterno;
sit sacrata digna laude,
sia giorno consacrato dalla lode,
nec senescat tempore.
e non invecchi col tempo.
R.
R.

1 commento:

il caffè de zì Nanni ha detto...

Pace e bene a te fratello Antonio, sono Giovanni da qualche tempo mi sono al tuo blog religioso. Sai fratello da quando ho ritrovato la fede la vivo in maniera molto molto fervente. Fratello io un disabile fisico, ma quasi 9 anni fa Lui mi ha chiamato e dopo... io ho detto si e da quel giorno, io ho consacrato la mia vita terrena a Lui. Il mio padre spirituale, ed altre autorità ecclesiali competenti hanno detto che la vocazione sacerdotale è autentica. Ma essendo io disabile fisico fin dai primi mesi di vita, con il mio padre spirituale, stiamo studiando un cammino vocazionale possibile con la mia condizione. Fratello Antonio Buona Pasqua di Resurrezione a te e ai tuoi confratelli. Giovanni

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online