Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

sabato 13 dicembre 2008

Il card. Avery Dulles è morto

Con una velo di tristezza, ma anche con cristiana speranza, ho appreso della morte del Card. Avery Dulles (24/8/1918 - 12/12/2008), figlio di  John Foster Dulles (segretario di Stato Americano dal '53 al '59).  Gesuita e teologo statuinitense tra i più chiari e i più amati dagli studenti di tutto il mondo, che hanno potuto leggere e apprezzare i suoi testi sui Modelli di Rivelazione, i Modelli di Chiesa e i suoi lavori sempre eccellenti - eppure mai inaccessibili - sulla fede.
Se ne va con lui un grande vecchio della teologia. 
Nato e cresciuto presbiteriano, ma ben presto diventato agnostico, Avery Dulles si converte nel 1940 e si fa gesuita. Ordinato sacerdote nel 1956 si occupa di insegnamento nelle Università del suo Ordine, di pubblicazioni e conferenze in giro per il mondo: sempre apprezzato per la sua lealtà al Magistero insieme alla freschezza delle intuizioni ecumeniche e la capacità di farsi comprendere. Complice in questo i suoi studi precedenti il curriculum teologico: aveva studiato e conseguito la laurea in legge ad Harward prima di prestare il suo servizio militare in marina durante la II guerra mondiale.
Dopo la guerra venne a studiare anche a Roma, alla cara Alma Mater, l'Università Gregoriana, in cui consegue il dottorato nel 1960.
Nella sua bibliografia troviamo più di 700 articoli e 22 libri. Pietre miliari: Modelli di Chiesa, Modelli di Rivelazione, Il fondamento delle cose sperate (or.: The craft of Theology) e il suo lavoro del 2002 su Jhon Henry Newman, la cui vita in certo modo assomiglia alla sua, dalla conversione al cardinalato in tarda età.
In italiano sono reperibili questi suoi testi: http://www.ibs.it/libri/dulles+avery/i+libri+di+dulles+avery
A proposito di essi, sono contento di averpromosso, collaborato alla traduzione italiana e scritto la presentazione per l'edizione del 2005 nella nostra lingua della sua opera ecclesiologica fondamentale (riveduta ancora nel 2002): Modelli di Chiesa, uscita per i tipi delle Edizioni Messaggero Padova.
Il 21 febbraio 2001, per i suoi meriti di insegnante, teologo, ricercatore e sacerdote, Giovanni Paolo II lo elevava al cardinalato, dispensandolo su sua esplicita richiesta dall'ordinazione episcopale, che l'ottuagenario padre Dulles - conoscendo la sua considerazione per l'ordine dei Vescovi - non avrebbe mai accettato come fosse un semplice grado onorifico.

Sull'Osservatore Romano di domani:

Il cardinale statunitense Avery Dulles è morto venerdì 12 dicembre. Appresa la notizia Benedetto XVI si è raccolto in preghiera e ha fatto pervenire al cardinale Edward Egan, arcivescovo di New York, il telegramma di cordoglio che pubblichiamo di seguito in una nostra traduzione italiana. 

Avendo appreso con tristezza della morte del Cardinale Avery Dulles, le porgo le mie sentite condoglianze, che le chiedo cortesemente di trasmettere alla sua famiglia, ai suoi confratelli della Compagnia di Gesù e alla comunità accademica della Fordham University. Mi unisco a lei nell'affidare la nobile anima del compianto Cardinale a Dio, Padre della Misericordia, con gratitudine immensa per il profondo studio, il sereno giudizio e l'amore inesauribile per il Signore e la sua Chiesa che hanno caratterizzato tutto il suo ministero sacerdotale e i suoi molti anni di insegnamento e di ricerca teologica. Al contempo, prego affinché negli anni a venire, la sua convincente testimonianza personale dell'armonia fra fede e ragione continui a recare frutti per la conversione delle menti e dei cuori e per il progresso del Vangelo. A quanti lo piangono nella speranza della Resurrezione imparto di cuore la mia Benedizione Apostolica quale pegno di consolazione e di pace in nostro Signore Gesù Cristo.

BENEDICTUS PP. XVI

Analogo telegramma è stato inviato dal cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato. 

(©L'Osservatore Romano - 14 dicembre 2008)


All'età di novant'anni alla Fordham University di New York 
La morte del cardinale Avery Dulles

Il cardinale Avery Dulles, della Compagnia di Gesù, è morto a New York alle 6.30 di venerdì 12 dicembre, nel giorno della festa di Nostra Signora di Guadalupe, patrona delle Americhe. Aveva novant'anni. Il decesso è avvenuto nell'infermeria della comunità dei gesuiti nella Fordham University. 
Nato ad Auburn, in diocesi di Rochester, il 24 agosto 1918, era stato ordinato sacerdote il 16 giugno 1956. Giovanni Paolo II lo aveva creato e pubblicato cardinale nel concistoro del 21 febbraio 2001, assegnandogli la diaconia dei Santi Nomi di Gesù e Maria in Via Lata. 

Figlio del segretario di Stato del presidente statunitense Eisenhower e nipote di un direttore della Central Intelligence Agency, Avery Dulles venne educato in una famiglia protestante. Dichiaratosi in un primo tempo agnostico, nel 1940 divenne cattolico durante gli studi ad Harvard. Sedici anni dopo fu ordinato sacerdote, come gesuita. È stato uno dei più importanti teologi del Novecento, creato cardinale da Giovanni Paolo II. È morto, novantenne,  nella sua residenza alla Fordham University a New York che lo aveva avuto, a lungo e fino all'ultimo, professore di religione e società. 
Avery Dulles era nato ad Auburn, New York, nella diocesi di Rochester, il 24 agosto 1918. Figlio di John Foster Dulles e di Janet Pomeroy, era cresciuto in una delle famiglie più note del mondo politico statunitense - il bisnonno, il prozio e il padre erano stati segretari di Stato - e segnata da un'impronta rigidamente protestante:  Avery era pronipote del reverendo Allen Macy Dulles, illustre teologo presbiteriano. 
Aveva frequentato le scuole elementari a New York e le medie inferiori e superiori in Svizzera e poi nel New England. Ma giovanissimo si era allontanato dalla pratica religiosa. Come lui stesso ha raccontato, il suo avvicinamento e poi la sua conversione al cattolicesimo erano stati un processo graduale, cominciato studiando arte, filosofia, teologia e letterature medievali nella prestigiosa università di Harvard. 
Il 26 novembre 1940, completati gli studi, era stato accolto nella Chiesa cattolica. Fatto che, almeno all'inizio, non piacque alla sua famiglia. Uomo di pensiero ma anche di azione, nel 1942 era entrato nella marina statunitense, prestando servizio fino alla fine della seconda guerra mondiale. Lasciata la marina, Avery Dulles era entrato nella  Compagnia  di Gesù. Aveva insegnato  filosofia per due anni alla Fordham University ed era stato ordinato sacerdote il 16 giugno 1956 dal cardinale arcivescovo di New York, Francis Spellman. Tra il 1957 e il 1958 aveva approfondito la propria formazione pastorale e ascetica a Münster in Germania e quindi alla Pontificia Università Gregoriana dove aveva conseguito la laurea in teologia nel 1960. 
Padre Dulles aveva insegnato al Woodstock College dal 1960 al 1974 e al College della Catholic University of America dal 1974 al 1988, passando poi alla Fordham University. Molto nutrito l'elenco delle sue pubblicazioni teologiche - Models of the Church è la sua opera più nota - e dei suoi incarichi come professore nonché dei riconoscimenti accademici, comprese più di venti lauree ad honorem. Tra il 1992 e il 1997 era stato anche membro della Commissione teologica internazionale. 
Proprio per il suo contributo come teologo Giovanni Paolo II lo aveva creato e pubblicato cardinale nel concistoro del 21 febbraio 2001, assegnandogli la diaconia dei Santi Nomi di Gesù e Maria in Via Lata. 
I principali ambiti di studio di Dulles sono stati l'ecclesiologia, la dottrina della rivelazione e l'ecumenismo:  in questo campo è stato tra i protagonisti del dialogo con i luterani. Ha cercato di accrescere la comprensione reciproca fra diverse correnti della Chiesa e le scuole teologiche restando assolutamente fedele al magistero della Chiesa, universalmente apprezzato per la sua moderazione e per il suo rigore nello studio. 
Nel corso della visita apostolica negli Stati Uniti dello scorso aprile, Benedetto XVI aveva voluto fargli una breve visita presso il Seminario di Dunwoody, a New York, portandogli il suo saluto e la sua benedizione.

(©L'Osservatore Romano - 14 dicembre 2008)

Qui sotto le rare immagini dell'ordinazione sacerdotale di Avery Dulles nel 1956

Per chi capisce l'inglese anche questa bella intervista sul personaggio scomparso:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online