Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 18 dicembre 2009

Le variazioni alla cronologia universale della Kalenda.


Cristo-Sole al centro dello Zodiaco e delle Stagioni (sec. XI)

Con la pubblicazione del nuovo Martirologio Romano, l'ultimo dei libri liturgici editi nel post-concilio, è uscito anche - seppur non ne ha parlato quasi nessuno - il testo ritoccato della Kalenda, cioè dell'annuncio del Natale che si legge alla data del 25 Dicembre nel suddetto Martirologio. Una splendida ricapitolazione dell'attesa universale del giorno ormai giunto, del compimento dell'Avvento del Signore.
Faceva anticamente parte dell'Ufficio di Prima, poi soppresso. A Roma il papa la fa leggere prima della Messa della Notte, e in tutte le chiese è cosa buona e giusta cantarla prima della Messa, magari come degna conclusione della veglia che solitamente precede la Celebrazione Eucaristica della Notte Santa. Ho notato che qualche anno fa - vedendo i libretti delle messe pontificie - la Kalenda veniva cantata nella Messa, tra i riti iniziali, ma con il nuovo Marini è stata rimessa al suo posto, ossia prima ancora del canto d'ingresso, come annuncio che aleggia nel silenzio e si compie con la processione dell'introito. Questa processione, nella simbologia mistica della celebrazione eucaristica, evoca la memoria dell'ingresso di Cristo nel mondo, quanto mai appropriato il sottolinearla nella notte di Natale.
Vi propongo i due testi, vecchio e nuovo, in specularità. Vedete che i cambiamenti sono nella cronologia: si è passati da quella medievale ad una più accettabile dalla razionalità scientifica e in linea con le acquisizioni dell'esegesi biblica. Questa volta, mi pare, l'aggiornamento è dovuto e il risultato positivo: ripetere che il mondo è stato creato 5199 anni prima della nascita di Cristo, oggi sarebbe un tantino sconveniente, meglio sfumare sulla data del big bang, proclamando "innumerevoli secoli".

Octavo Kalendas Ianuarii                                    
Anno a creatione mundi, quando in principio Deus creavit cœlum et terram, quinquies millesimo centesimo nonagesimo nono:
A diluvio autem, anno bis millesimo nongentesimo quinquagesimo septimo:
A nativitate Abrahæ, anno bis millesimo quintodecimo:
A Moyse et egressu populi Israël de Ægypto, anno millesimo quingentesimo decimo:
Ab unctione David in Regem, anno millesimo trigesimo secundo;
Hebdomada sexagesima quinta, iuxta Danielis prophetiam:
Olympiade centesima nonagesima quarta:
Ab urbe Roma condita, anno septingentesimo quinquagesimo secundo:
Anno Imperii Octaviani Augusti quadragesimo secundo,
toto Orbe in pace composito, sexta mundi ætate, Iesus Christus æternus Deus, æternique Patris Filius, mundum volens adventu suo piissimo consecrare, de Spiritu Sancto conceptus, novemque post conceptionem decursis mensibus, in Bethlehem Iudæ nascitur ex Maria Virgine factus Homo.
Nativitas Domini nostri Iesu Christi secundum carnem.
Octavo Kalendas Ianuarii, Luna decima,
innumeris transactis saeculis a creatione mundi, quando in principio Deus creavit caelum et terram, et hominem formavit ad imaginem suam;
permultis etiam saeculis ex quo post diluvium Altissimus in nubibus arcum posuerat signum foederis et pacis;
a migratione Abrahae, patris nostri in fide, de Ur Chaldaeorum saeculo vigesimo primo;
ab egressu populi Israël de Aegypto, Moyse duce, saeculo decimo tertio;
ab unctione David in regem anno circiter millesimo;
hebdomada sexagesima quinta iuxta Danielis prophetiam;
Olympiade centesima nonagesima quinta;
ab Urbe condita anno septingentesimo quinquagesimo secundo;
anno imperii Caesaris Octaviani Augusti quadragesimo secundo,
toto orbe in pace composito, Iesus Christus, aeternus Deus aeternique Patris Filius, mundum volens adventu suo piissimo consecrare, de Spiritu Sancto conceptus novemque post conceptionem decursis mensibus in Bethlehem Iudae nascitur ex Maria Virgine factus homo.
Nativitas Domini nostri Iesu Christi secundum carnem!

Traduzione del testo attuale:
Trascorsi molti secoli dalla creazione del mondo, quando in principio Dio aveva creato il cielo e la terra e aveva fatto l’uomo a sua immagine;
e molti secoli da quando, dopo il diluvio, l’Altissimo aveva fatto risplendere l’arcobaleno, segno di alleanza e di pace;
ventuno secoli dopo la partenza da Ur dei Caldei di Abramo, nostro padre nella fede;
tredici secoli dopo l’uscita di Israele dall’Egitto sotto la guida di Mosè;
circa mille anni dopo l’unzione di Davide quale re di Israele;
nella sessantacinquesima settimana,secondo la profezia di Daniele;
all’epoca della centonovantaquattresima Olimpiade;
nell’anno 752 dalla fondazione di Roma;
nel quarantaduesimo anno dell’impero di Cesare Ottaviano Augusto;
quando in tutto il mondo regnava la pace, Gesù Cristo, Dio eterno e Figlio dell’eterno Padre, volendo santificare il mondo con la sua venuta, essendo stato concepito per opera dello Spirito Santo, trascorsi nove mesi, nasce in Betlemme di Giuda dalla Vergine Maria, fatto uomo:
Natale di nostro Signore Gesù Cristo secondo la natura umana.

Gli indefessi lavoratori del sito americano Musica Sacra ci propongono, poi, l'intera Kalenda con la notazione gregoriana per la sua esecuzione natalizia. C'è tempo per impararla. Chissà se il nostro amico Giovanni Vianini riesce a farcene un video al volo, prima del 24?

http://musicasacra.com/pdf/kalenda2009.pdf

10 commenti:

fr. A.R. ha detto...

Nel 2011 per la kalenda la Luna è UNDETRICESIMA, cioè ventinovesima.

Anonimo ha detto...

é bellissimo questo canto, soprattutto cantato dalla nostra guida.

caietto88 ha detto...

Com'è la luna nel 2012?

caietto88 ha detto...

Com'è la luna nel 2012? Grazie

Pasquale Vescera ha detto...

Che cifra porta la luna nella Kalenda del Natale 2012?,grazie

fr. A.R. ha detto...

Ho già risposto qui 10 giorni fa: http://www.cantualeantonianum.com/2012/12/avviso-la-luna-della-kalenda-natale-2012.html
un saluto e buon natale

bassotto ha detto...

qualcuno mi sa dire la luna di quest'anno?

Anonimo ha detto...

qualcuno mi sa dire la luna di quest'anno 2013? grazie!

Mario Michelozzi ha detto...

Qualcuno mi sa dire la luna della Kalenda del Natale 2013?
Un saluto e buon Natale.
Mario

Anonimo ha detto...

L'ha già scritto in altri luoghi: il 25 dicembre sarà ventiduesima luna. Se cercate in internet "Epatta" ed "età della luna" non è difficile imparare il calcolo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online