Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

martedì 23 dicembre 2008

L'introito del Natale: Puer natus est nobis

Scrive Jeffrey Tucker su NLM: "Per secoli, il primo suono del giorno di Natale veniva udito nelle inconfondibili note del "Puer natus est," che era e rimane l'introito per la Messa natalizia del Giorno in tutte le forme del rito Romano. L'intervallo di quinta con cui si apre, nel canto gregoriano segnala di solito un annuncio importante, e qui ce n'è uno incomparabilmente importante.

Non so pensare ad un caso migliore per sostituire l'inno processionale (es. canzone di Natale..) che questo introito proprio. Abbiamo ascoltato canzoni natalizie da settimane, se non mesi. Questo canto invece si sente solo alla messa di quest'unico giorno. Dirò di più: questo canto sensazionale dovrebbe essere udito in ogni parrocchia del mondo nel giorno glorioso del 25 dicembre. Questa musica è il giorno di Natale."


Puer natus est nobis,
et filius datus est nobis:
cuius imperium super humerum eius
et vocabitur nomen eius,
magni consilii Angelus.
Cantate Domino canticum novum: quia mirabilia fecit


Un bambino è nato per noi,
un figlio ci è stato dato:
sulle Sue spalle è la Sua sovranità,
e sarà chiamato Rivelatore del mistero di Dio.
Cantate al Signore un canto nuovo: perché ha compiuto meraviglie.






2 commenti:

Anonimo ha detto...

I miei più sinceri auguri di Buon Natale, ricco di gioia, pace e ogni bene.Auguri frate A.R.
L'anonimo, ma affezionato, lettore del blog.

Patrizia Ibba ha detto...

Salve, è molto interessante. Ma, volevo chiedere, quindi non è previsto che questo introito venga eseguito durante la messa della notte di Natale, giusto? Solo alle messe del giorno?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online