Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

mercoledì 18 marzo 2009

Giovanni Paolo II l'aveva già detto, e tante tante volte...

A tutti i cari colleghi della stampa che non si ricordano oggi che cosa "la Chiesa" sosteneva ieri. 
Prima di scatenarvi nelle peripezie linguistiche sulla "prima volta" che un papa usa una certa parola, cerchiamo di andare al sodo guardando le notizie. Come sapete la prima qualità di una notizia è di essere NUOVA. Purtroppo per papa Benedetto e per voi, cari amici della stampa, quello che riportate con titoloni sensazionalistici era già stato detto e stradetto da Giovanni Paolo II.
Però se voi cercate sul sito vaticano (magari tramite Google) "preservativo" (anche nella sua variante plurale) trovate risultati= zero. Ecco che subito gridate alla "novità". Ma le parole qui non c'entrano. Andiamo alla sostanza. 
Per risparmiarvi il lavoro, l'ho fatto un po' io, riportandovi solo alcuni passi, tra i più recenti, del magistero ordinario del "venerato predecessore" dell'attuale Papa.
Leggete voi, e citate nei vostri articoli. Grazie.

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AI VESCOVI DELLO ZAMBIA IN VISITA «AD LIMINA APOSTOLORUM»

Venerdì, 3 settembre 1999


Le influenze culturali esterne e le pratiche tradizionali, quali la poligamia, rappresentano una minaccia all'unità e alla stabilità delle famiglie nello Zambia. Lo stesso vale per il divorzio, l'aborto, la mentalità sempre più favorevole alla contraccezione e per il comportamento sessuale irresponsabile che aggrava la piaga dell'AIDS. Tutti questi fattori sviliscono la dignità umana in un modo che rende sempre più difficile l'impegno del matrimonio 

http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/speeches/1999/september/documents/hf_jp-ii_spe_03091999_ad-limina-zambia_it.html


AI VESCOVI DELLE CONFERENZE EPISCOPALI DEL GAMBIA, DELLA LIBERIA E DELLA SIERRA LEONE IN VISITA "AD LIMINA APOSTOLORUM"

Sabato, 15 febbraio 2003

Purtroppo, questo Vangelo di vita, fonte di speranza e di stabilità, viene minacciato nei vostri Paesi dalla diffusione della poligamia, del divorzio, dell'aborto, della prostituzione, del traffico di esseri umani e da una mentalità a favore della contraccezione. Questi stessi fattori contribuiscono a un'attività sessuale irresponsabile e immorale che porta alla diffusione dell'AIDS, una pandemia che non può essere ignorata. 

http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/speeches/2003/february/documents/hf_jp-ii_spe_20030215_liberia-gambia-sierra-leone_it.html


DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AI VESCOVI DI RITO LATINO DELL'INDIA IN VISITA "AD LIMINA APOSTOLORUM"

Martedì, 3 giugno 2003

Al contempo una comprensione non corretta della legge morale ha portato molte persone a giustificare le attività sessuali immorali con il pretesto della libertà, che a sua volta ha comportato una comune accettazione della mentalità contraccettiva (cfr Familiaris consortio, n. 6). Le conseguenze di una simile attività irresponsabile non solo minacciano l'istituzione della famiglia, ma contribuiscono anche alla diffusione dell'HIV/AIDS, che in alcune parti del vostro Paese sta raggiungendo proporzioni epidemiche.

http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/speeches/2003/june/documents/hf_jp-ii_spe_20030603_ad-limina-india_it.html


MESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II AI VESCOVI DELLA CONFERENZA EPISCOPALE DELLA TANZANIA IN VISITA "AD LIMINA APOSTOLORUM"

Dal Policlinico Gemelli, 11 marzo 2005

 

La promozione degli autentici valori familiari è tanto più urgente a motivo del terribile flagello dell'AIDS che affligge il vostro Paese e così tanto il continente africano. La fedeltà in seno al matrimonio e l'astinenza al di fuori di esso sono gli unici metodi sicuri per limitare l'ulteriore diffusione dell'infezione. La trasmissione di questo messaggio deve essere l'elemento chiave della risposta della Chiesa all'epidemia. 

http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/speeches/2005/march/documents/hf_jp-ii_spe_20050311_bishops-tanzania_it.html

3 commenti:

lycopodium ha detto...

Il profilattico, emblema dello “scisma sommerso”?
Niente di più sbagliato.
Una generazione è stata concepita “nonostante” il profilattico …
e “con” il profilattico è nata, come un tempo si nasceva con la camicia.
Questa generazione chiede un segno,
che le venga battezzato il suo amuleto.
Ma l’unico segno che le serve è quello di Giona.

Pietropaolo ha detto...

Già anche Papa Giovanni paolo II lo ha ribadito tante e tante volte....... ma chissà perchè, i soliti noti si stracciano le vesti solo quando Benedetto XVI, non fa che ribadire ciò che da sempre dice la chiesa su questa materia.
Evidentemente, certi tipi hanno o fanno finta di avere la memoria cortissima.

Emanuele ha detto...

Nei messaggi di Giovanni Paolo II riportati, non vedo nulla di assimilabile a "l'uso del preservativo aumenta il problema [dell'AIDS]".

Nel primo e secondo messaggio è il "comportamento sessuale irresponsabile" ad aumentare la piaga dell'AIDS. Nel terzo è il "giustificare le attività sessuali immorali con il pretesto della libertà" che contribuiscono alla diffusione dell'HIV.
Nell'ultimo, si dice che Astinenza e Being faithful sono gli unici metodi sicuri per evitare l'infezione (il preservativo correttamente usato ha una piccola percentuale di insicurezza).

Non c'è nulla di sbagliato in quanto affermato da GPII. Né nulla che dica che l'uso del preservativo aumenti il problema dell'AIDS.
Se vuoi buttarti da un palazzo di 100 piani, prima rifletti se farlo o no (maglio non farlo). Se poi vuoi proprio farlo, l'uso di un paracadute non può aumentare il rischio: al massimo rimane uguale (se non apri il paracadute).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online