Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

sabato 5 dicembre 2009

Non Angli sed Angeli: mostra al Venerabile Collegio Inglese di Roma


Presentazione della mostra sulle origini e sviluppo del cattolicesimo in Inghilterra camminando sulla via Francigena da Roma a Londra e da Londra  a Roma: non solo anglicani, ma tanti cattolici, e come diceva San Gregorio Magno, angeli non angli! E' aperta da più di un mese, ma se n'è parlato poco. Cerchiamo di rimediare, solleticando i vacanzieri dell'Immacolata e di Natale in visita a Roma a fare un salto anche qui.

L’Istituzione britannica piú antica al di qua della Manica, nata come casa di ospitalità per pellegrini, apre al pubblico gli spazi sotterranei della cripta, offrendo ai visitatori l’opportunità di intraprendere un lungo viaggio, partendo dall’Inghilterra e giungendo fino alla Città Eterna, seguendo le vie percorse dai pellegrini del Medioevo, e incontrando, lungo la via, alcuni dei piú famosi Santi provenienti dall’Inghilterra.
Il percorso espositivo – che si sviluppa in 6 ambienti ordinati seguendo un criterio geografico – ha inizio con una breve introduzione sui temi principali della mostra: il pellegrinaggio, la missione e la storia del Collegio, dal momento della costituzione dell’Ospizio ai nostri giorni. In questo primo ambiente è esposto un antico libro dei pellegrini, conservato nell’archivio del Collegio, che riporta, tra gli altri, i nomi di alcuni personaggi famosi che visitarono l’Ospizio nel Cinquecento. Tra gli ospiti illustri si riconoscono il politico Thomas Cromwell, architetto della Riforma inglese, il medico William Harvey, che scoprí la circolazione sanguigna, e un certo ‘Arthurus Stradfordus’, dietro al cui nome si celerebbe niente meno che il celebre drammaturgo inglese William Shakespere.
Il percorso prosegue attraversando l’Inghilterra dei Tudor, oltre il Canale della Manica e lungo la via Francigena, dalle coste della Francia fino a Roma. Questo itinerario, che termina nella cripta del Collegio, è stato ricreato da Inklink Firenze. La cripta costituisce lo spazio espositivo principale della mostra, dove si può assistere ad una videoproiezione appositamente realizzata da Theo Eshetu. Il cortometraggio, intitolato From this World to That which is to Come (Da questo mondo a quello che verrà), vuole stimolare il visitatore, ricreando il forte impatto meditativo che la natura e il paesaggio antico evocavano in coloro che intraprendevano questo mistico pellegrinaggio.

La mostra, organizzata in grande stile, è visitabile presso il Venerabile Collegio Inglese di Roma (in via di Monserrato) , il seminario cattolico-romano per gli studenti inglesi. Un'occasione d'oro per conoscere meglio in cristianesimo della grande isola britannica e il suo legame storico-religioso con Roma, nel bene e nel male.
E' disponibile anche uno splendido sito in italiano e inglese: http://www.angelisunt.it/ita/

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online