Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 16 luglio 2010

NOTIZIONA BOMBA: Sospeso il prete olandese che ha celebrato la messa sacrilega per la finale dei mondiali di calcio!

Davvero una bella notizia, che ci fa vedere che i Vescovi fanno ancora il loro dovere e non passano sopra ai sacrilegi (come dire: quando è troppo è troppo, anche per l'apertissimo episcopato olandese). Di certo vi ricordate il prete vestito di arancione che celebra messa in una chiesa trasformata in stadio per innalzare preci affinchè Dio conceda la vittoria all'Olanda. Bene ecco la notizia:

Paul Vlaar, sacerdote olandese che aveva pregato per la vittoria della nazionale ai mondiali di calcio, è stato sospeso dall'incarico. La decisione è stata presa alla vigilia della finale della Coppa del mondo vinta poi dalla Spagna, quando padre Paul Vlaar, infrangendo il tradizionale protocollo della messa, ha innalzato una preghiera per la vittoria degli 'arancioni'. Il vescovo della diocesi di Haarlem-Amsterdam, Jozef Punt, ha spiegato che non è accettabile che si approfitti del rito con cui si celebra la Cena del Signore per scopi così mondani.
Fonte; qui altre reazioni.

Da quanto si apprende dal sito della parrocchia dove ministrava, era arrivato come parroco ad Obdam e già faceva parlare di sè. Pare, dunque, che la messa calcistica fosse il meno: padre Vlaar partecipava tranquillamente (ancora nel 2009) a trasmissioni TV in cui criticava il Papa, si distanziava da parecchie dottrine cattoliche, pensa di poter benedire le nozze gay infatti, dice lui, se può benedire le motociclette, perchè non queste persone? (leggete qui).
Ma solo dopo che le foto della Messa-pagliacciata hanno fatto il giro di tutti i giornali del mondo, con tante prese in giro perchè l'Olanda ha perso, il vescovo di Haarlem-Amsterdam ha imposto a padre Paul un "periodo di ritiro" e di preghiera sospendendolo dalle sue funzioni pastorali. Il sito ufficiale della diocesi dice - comunque - che "poi si vedrà" dopo questi giorni di penitenza. Inoltre viene precisato che: "Lo zelo pastorale e l'impegno del parroco non sono inoltre in questione".
Il suggerimento che verrebbe dalle norme papali appena emanate è che il pastore Vlaar dovrebbe essere deferito alla Congregazione per la Dottrina della Fede, per profanazione della Santissima Eucaristia.

2 commenti:

bedwere ha detto...

Capisco, padre, la sua reazione soddisfatta, ma era troppo anche prima. L'episcopato olandese non ha certo dato una brillante prova di se'.

Anonimo ha detto...

Ma se la squadra dell'Olanda avesse vinto?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online