Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

giovedì 15 luglio 2010

San Bonaventura e come riconoscere i santi francescani

Oggi è la festa di San Bonaventura da Bagnoregio (1217-1274), francescano, teologo, Dottore della Chiesa, il San Tommaso dei figli di Francesco d'Assisi, illustre biografo del Padre Serafico e legislatore dell'Ordine. Fu canonizzazato nel 1482 da papa Sisto IV. Bonaventuro è uno dei santi più studiati e amati dal Papa Benedetto XVI (ne ha parlato nella catechesi del 3 marzo 2010). Insieme ad Antonio di Padova è il più illustre dottore della Chiesa dell'Ordine minoritico (che conta anche S. Lorenzo da Brindisi, Dottore cappuccino).
Il pittore Moretto da Brescia, ha dipinto questa bella coppia di Santi tra il 1520 e il 1550 (attualmente il quadro è conservato al Louvre di Parigi).
Come riconoscere San Bonaventura nell'iconografia? Ha solitamente il libro (come tutti i Dottori della Chiesa), poi ha sempre il cappello cardinalizio o in testa o per terra (a significare umiltà), spesso accompagnato dalla mitra (era vescovo di Albano e cardinale), il pastorale o la croce o il piviale possono esserci come no, ma sempre accompagnano l'abito francescano originale, che come si vede è GRIGIO con il cordiglio bianco.
I frati minori di tutte le famiglie, fino al 1700 inoltrato vestivano tutti di color cinerino, proprio come aveva codificato San Bonaventura nelle Costituzioni Narbonensi dell'Ordine, di cui quest'anno festeggiamo il 750° anniversario (1260-2010).

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online