Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

giovedì 30 dicembre 2010

Per chi dice: "la mamma mi costringeva ad andare a messa..."

Traduco un arguto post di padre Finigan, preso dal suo blog The hermeneutic of continuity. Può essere proficuamente utilizzato come argomento "per assurdo" nella catechesi con giovani (o adulti) e come esempio nella predicazione o consigli in confessione:

Sono arcistufo di sentire questa protesta: "Non vado a Messa perché i miei genitori mi obbligavano ad andarci quando ero ragazzo".
OK figliolo, che altro i tuoi genitori ti imponevano di fare?
I tuoi genitori ti costringevano a lavarti prima di uscire di casa al mattino. Quei tiranni crudeli si accertavano che ti lavassi i denti prima di andare a letto. Ti trascinavano - scalciante e urlante - a scuola, in modo che tu potessi imparare a leggere - e gli insegnanti hanno collaborato costringendoti a imparare l'alfabeto e a mettere insieme le parole.

Come se non bastasse, dopo aver provveduto alle tue necessità fisiche, hanno avuto la temerarietà di esercitare la loro autorità provvedendo anche alle tue esigenze spirituali, portandoti a messa la Domenica.

Se avessero trascurato di sorvegliare che tu fossi pulito, che indossassi un abbigliamento adeguato, mangiassi cibo nutriente, ricevessi un po' di istruzione e attraversassi la strada in sicurezza, avrebbero ricevuto la visita dei servizi sociali per l'inserimento in un piano di assistenza in modo che tu potessi crescere sano e salvo.

E tu ti lamenti perché si sono assunti la responsabilità della tua vita eterna?

In questo contesto, mi pare rilevante citare ancora le classiche:

DIECI RAGIONI PER CUI NON MI LAVO MAI
  • 1. Venivo costretto a lavarmi da bambino.
  • 2. Le persone che si lavano sono ipocriti - pensano di essere più pulite di tutti gli altri.
  • 3. Ci sono tanti generi differenti di sapone, non riesco a decidere quale sia il migliore.
  • 4. Una volta mi lavavo, ma mi annoiavo e ho smesso.
  • 5. Mi lavo solo in occasioni speciali, come Natale e Pasqua.
  • 6. Nessuno dei miei amici si lava.
  • 7.Comincerò a lavarmi quando sarò più vecchio e più sporco.
  • 8. Non ho abbastanza tempo per farlo.
  • 9. Il bagno non è mai abbastanza caldo in inverno o abbastanza fresco in estate.
  • 10. Le persone che producono il sapone cercano solo i tuoi soldi.
Tratto dahttp://the-hermeneutic-of-continuity.blogspot.com/2010/12/my-mum-forced-me-to-clean-my-teeth.html

1 commento:

Maria ha detto...

Splendidamente ironico e veritiero!

Anticipo gli auguri di buon anno!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online