Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

lunedì 17 dicembre 2012

Il canto del Regem venturum Dominum nella Novena di Natale. Un esempio sonoro

Dalla cattedrale di Bologna, una voce familiare canta le "Profezie", il canto invitatorio  neo-gregoriano che apre la celebrazione della Novena in preparazione alla festa del Natale. A seguire, nella registrazione, il vespro della III domenica d'Avvento, celebrato dai canonici, con l'inno Conditor alme siderum e le antifone gregoriane:
Regem venturum e Vespro III dom. Avvento

Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Iucundare filia Sion, et exulta satis filia Ierusalem,* ecce Dominus veniet, et erit in die illa lux magna et stillabunt montes dulcedinem* et colles fluent lac et mel, quia veniet Propheta magnus et Ipse renovabit Ierusalem.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Ecce veniet Deus, et Homo de domo David sedere in throno* et videbitis et gaudebit cor vestrum.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Ecce veniet Dominus protector noster, Sanctus Israël, * coronam Regni habens in capite suo * et dominabitur a mari usque ad mare et a flumine usque ad terminos orbis terrarum.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Ecce apparebit Dominus, et non mentietur:* si moram fecerit, expecta eum* quia veniet et non tardabit.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Descendet Dominus sicut pluvia in vellus, orietur in diebus eius iustitia et abundantia pacis* et adorabunt eum omnes reges terrae, omnes gentes servient ei.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Nascetur nobis parvulus et vocabitur Deus fortis;* ipse sedebit super thronum David patris sui et imperabit;* cuius potestas super humerum eius.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Betlehem civitas Dei summi, ex te exiet dominator Israel,* et egressus eius sicut a principio dierum aeternitatis, et magnificabitur in medio universae terrae, * et pax erit in terra nostra dum venerit
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Alla vigilia di Natale si aggiunge:
Crastina die delebitur iniquitas terrae et regnabit super nos Salvator Mundi.
Regem venturum Dominum, venite adoremus.
Prope est iam Dominus Venite adoremus.

Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Gioisci figlia di Sion e rallegrati figlia di Gerusalemme,* ecco il Signore verrà e vi sarà quel giorno una grande luce, i monti stilleranno dolcezza, e dai colli scenderà latte e miele poiché viene il grande Profeta che rinnoverà Gerusalemme.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Ecco viene il Dio e Uomo, figlio di Davide, per sedere sul trono e sarete pieni di gioia al vederlo.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Ecco viene il Signore, nostro protettore, il Santo d'Israele, porta sul capo la corona regale e dominerà da mare a mare e dal fiume sino ai confini della terra.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Ecco apparirà il Signore e non ingannerà,
se pare che indugi state in attesa, perché verrà e non farà tardi.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Il Signore discende come la pioggia sul vello di lana, sorgerà in quei giorni giustizia e pace e lo adoreranno tutti i re della terra e tutte le genti lo serviranno.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Nascerà per noi un bambino e sarà chiamato Dio forte, Siederà sul trono di Davide suo padre e governerà, prenderà sulle sue spalle il potere.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Betlemme città del Dio Altissimo, da te nascerà il Signore d'Israele; la sua venuta come dall'inizio dell'eternità sarà esaltata in tutto l'universo, e venendo porterà pace su tutta la terra.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Alla vigilia di Natale si aggiunge:
Domani verrà cancellata l'iniquità della terra e regnerà su noi il Salvatore del mondo.
Il Re dei Re sta per venire, venite adoriamolo.
Il Signore è vicino, venite adoriamolo.

Lo spartito:
 


  E l'intero libretto con i vespri festivi dell'Avvento della Cattedrale di Bologna: 

3 commenti:

12PORTE ha detto...

Ecco il libretto dei Vespri di Avvento: http://www.gloria.tv/?media=366406
Grazie
d.A.

Anonimo ha detto...

E cos'era quello che cantavamo da bambini le sere prima di Natale quando si andava "a funzione" ed era un canto che mi piaceva molto, qualcosa come:" fermarono i cieli...la loro armonia ecc"? Sparito tutto, anche quello.

fr. A.R. ha detto...

"Fermarono i cieli" è una ninna nanna natalizia scritta dal grande dottore della Chiesa sant'Alfonso Maria de Liguori, poeta e musicista, oltre che grande moralista. E' lui che ha scritto anche "Tu scendi dalle stelle" e "Quando nascette ninno", alcune delle più popolari canzoni del Natale italiano.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...