Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

giovedì 3 gennaio 2013

Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi. Mottetto e liturgia delle ore


S. Giovanni Crisostomo: «il nome di Gesù, e la potenza della croce tengono per noi cristiani il luogo d'incantesimi spirituali. Questo incanto, non solamente caccia il dragone dalla sua caverna e lo precipita nel fuoco, ma rimedia ancora alle ferite da esso fatte all'anima nostra. Il nome di Gesù suona terribile ai demoni i quali appena uditolo menzionare si dileguano; riesce salutare a guarirci delle nostre infermità e agitazioni. Divenga esso dunque il nostro ornamento, e sia per noi un muro di difesa». (Homil. VIII ad pop.)

Mottetto del 1603 a 8 voci, composto da Pierre Bonhomme (1555-1617) per la festa odierna del Santissimo Nome di Gesù. Il testo - che riporto sotto - è l'antifona di introito della Messa del Nome di Gesù.



In nomine Jesu omne genu flectatur,
coelestium, terrestrium, et infernorum,
et omnis lingua confiteatur
quia Dominus noster Jesus Christus
in gloria est Dei Patris.


Nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e negli inferi
e ogni lingua proclami
che il Signore nostro Gesù Cristo
è nella gloria di Dio Padre

(Cf. Fil 2,10-11)

Chi volesse pregare con la Liturgia delle Ore propria del Santissimo Nome di Gesù, secondo il rito Romano-Serafico (breviario francescano), può utilizzare i link qui di seguito, che portano alle pagine curate da Maranatha.it:

1 commento:

giuseppina ha detto...


la presenza e costante GESù non ci lascia mai soli oggi a 65 anni lo sento come quando ero piccola non so cosa le chiedevo quando ai piedi della sua croce lo pregavo ma sono certa che LUI è stato senpre con me spero di arrivare al momento dell)incontro lucida di mente per dirle ancora eccomi GESù.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online