Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

giovedì 28 marzo 2013

Un vecchio "prete" ammalato ma appassionato dell'Eucaristia

Il Giovedì Santo è il giorno dell'Eucaristia, il giorno della concentrazione eucaristica della Chiesa, che si raccoglie nel suo cuore per poi avere la forza e la spinta necessaria per arrivare fino alle periferie.
Riguardiamo qualche immagine di 10 anni fa: 17 aprile 2003, il beato Giovanni Paolo II, già molto ammalato, presiede comunque la celebrazione eucaristica con la massima solennità che gli è consentita dal suo corpo cadente, senza vergognarsi del suo stato. Addirittura si sforza di intonare le parti in canto.
Un prete mette la celebrazione della Messa sopra ogni altro ufficio e compito. Perché un prete è un prete e rimane sempre un prete. Con la consapevolezza che solo lui può offrire il Corpo di Cristo ai fedeli, e solo questa offerta, non altre sue attività, darà a tutto il gregge a lui affidato la forza e l'energia di vivere e servire come Gesù. Senza l'Eucaristia la Chiesa diventa una ONG pietosa.... e dopo un po' si ferma tutto.
Giovedì Santo è il giorno dell'Eucaristia. Per non scordare i santi che abbiamo conosciuto:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online