Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

mercoledì 12 marzo 2008

Novità significative e discrezione papale

Il direttore del sito "New liturgical movement" ha fatto notare dei segni importanti, seppure discreti, che rivelano la volontà di papa Benedetto di diffondere un modo di concepire l'altare che sia davvero quello voluto dal Concilio, ovvero un altare certo separato dalla parete, ma utilizzato anche per celebrare "ad Orientem"....Il tutto è confermato dalla disposizione dell'altare nella cappella Redemptoris Mater, quella usata per gli esercizi spirituali della Curia Romana. Uno sguardo alle foto vale più di mille parole:
















Nella prima foto, a sinistra, del 2006, si vede l'altare spoglio, senza nulla e con una croce posta lateralmente.
Nella foto a destra, del 2008, si vede una evidente novità: i sei candelabri e un tabernacolo nel mezzo dello stesso altare. In entrambe le foto si intravede il papa nella stanza "appartata" da cui segue le predicazioni.

La croce, in queste immagini, è rimasta al suo posto. Ma di recente, l'acuto osservatore, si è accorto di una ulteriore piccola, eppur significativa, novità:
Anche se la qualità della foto non è granchè, si vede bene che il crocifisso è stato spostato proprio in posizione centrale, dietro l'altare. E' un segno evidente di come il papa intende debba essere l'orientamento del sacerdote che celebra su quell'altare: visto che il posto "dietro" è già occupato da nostro Signore, non rimane che celebrare "rivolti al Signore".
E le cappelle delle vostre chiese e conventi, come sono orientati? Aggiornamento, Aggiornamento!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online