Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

martedì 30 settembre 2008

Inappropriato e ingiustificato: p. Marcial Maciel entra nel sito SantieBeati

AGGIORNAMENTO 4/02/2009 --->qui.

Aggiornamento 7 febbraiola pagina di Santiebeati è stata disattivata. Grazie a Francesco Diani!

Girando di blog in blog ho trovato questo riferimento: p. Marcial Maciel Degollado, fondatore dei legionari di Cristo, confinato dalla Congregazione per la dottrina della Fede in monastero a fare penitenza per i propri peccati di pedofilia e di assoluzione del complice, riconosciuti dall'autorità, ma mai ammessi dal colpevole, è apparso e continua ad apparire addiritttura tra i "testimoni" nel frequentatissimo sito http://www.santiebeati.it/. (Qui il link diretto, aggiunto dal mese di marzo: http://www.santiebeati.it/dettaglio/93995)
Il p. Maciel, morto nel gennaio di quest'anno, a giudizio della Chiesa, non è proprio un testimone. Ha evitato l'infamia di un processo canonico per l'età e perchè i figli (cioè i buoni legionari) non devono pagare le colpe dei padri, ma il tentativo di canonizzazione precoce mi pare quanto mai inopportuno e inappropriato.
Senza voler ergersi a giudici di chichessia, ma visto e considerato che il personaggio in questione è, per dire il meno, controverso e altamente dubbio, non mi pare proprio il caso di esporlo in una vetrina così frequentata insieme al fior fiore della santità cattolica.
Chiediamo, almeno fin quando la gerarchia non dirà il contrario, di non additare al culto chi non è degno e avere rispetto per le decisioni di chi, probabilmente, per sola carità ha voluto velare al pubblico certe terribili verità su questo sacerdote.

Per doverosi approfondimenti si vedano gli articoli circostanziati di Sandro Magister: http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/7545

A chi avesse ancora qualche perplessità su quanto esposto, consiglio la lettura del comunicato stampa della Santa Sede del 19 maggio 2006 http://212.77.1.245/news_services/bulletin/news/18396.php?index=18396&po_date=19.05.2006&lang=ge
Con stile "vaticano" fa capire a chi vuol capire: "Dopo aver sottomesso le risultanze dell’investigazione ad attento studio, la Congregazione per la Dottrina della Fede, sotto la guida del nuovo Prefetto, Sua Eminenza il Cardinale William Levada, ha deciso - tenendo conto sia dell’età avanzata del Rev.do Maciel che della sua salute cagionevole - di rinunciare ad un processo canonico e di invitare il Padre ad una vita riservata di preghiera e di penitenza, rinunciando ad ogni ministero pubblico. Il Santo Padre ha approvato queste decisioni.
Indipendentemente dalla persona del Fondatore si riconosce con gratitudine il benemerito apostolato dei Legionari di Cristo e dell’Associazione Regnum Christi."

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online