Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

martedì 8 maggio 2012

La danza espressione di preghiera nel cristianesimo?

Notizia di oggi, battuta dal sito della Pontificia Università Salesiana. Aspetto gli atti del convegno per imparare - e davvero non ho idea - quale sia il ruolo della danza nella preghiera cristiana. Conosco le espressioni indù e quelle dei dervisci, e pure alcune danze africane, ma ho sempre pensato che la danza fosse un'espressione preminentemente culturale. Quindi ben venga come linguaggio religioso culturalmente connotato, anche per appartenenti al cristianesimo in aeree dove la danza possiede valenze adatte. Ma in occidente - continuo a credere - danzare equivale a espressione ludica e pure spesso sensuale, generalmente intesa come performance di spettacolo o di coinvolgimento fisico. Non ne vedo perciò il posto nella preghiera cristiana. Men che mai nella liturgia (questo è fuori dubbio). Certamente c'è chi afferma il contrario e, forse, in questo convegno, porterà delle prove e argomentazioni, invece delle solite affermazioni senza fondamenti.

La danza come espressione di preghiera nelle religioni


(Roma, 8 maggio 2012) - Nel pomeriggio del 4 maggio 2012, l’Istituto di Teologia Dogmatica dell’UPS, in collaborazione con il Chavara Institute for Indian and Interreligious Studies di Roma, ha organizzato all’Università Salesiana un incontro sulla Danza Sacra in diverse religioni e movimenti spirituali come modo concreto di rispondere all’invito dei Lineamenta del Sinodo dei Vescovi sulla Nuova Evangelizzazione per riflettere sul senso del cosiddetto ‘Cortile dei Gentili’.

All’evento hanno partecipato rappresentanze dell’Induismo, dell’Islam, delle religioni africane, del Cristianesimo e di altri movimenti spirituali. Ogni gruppo ha presentato brevemente il senso della danza nella loro religione offrendo poi degli esempi specifici della loro tradizione di preghiera espressa nella danza. La combinazione tra riflessione ed esperienza pratica ha dato un tono speciale all’incontro al quale erano presenti 170 persone. significativo lo spirito di gioia e armonia che si è creato e reso evidente durante l’evento.
L’incontro è stato avviato dal prof. Jose Chunkapura che ne è stato l’ideatore e promotore. Ha fatto seguito l’intervento del prof. Antonio Escudero, direttore dell’Istituto di Dogmatica dell’UPS, che ha presentato l’intenso programma. All’incontro era presente anche il Rettore dell’UPS, prof. Carlo Nanni che ha evidenziato la significatività dell’iniziativa.

Esempi di danza religiosa di movimenti spirituali cristiani:




7 commenti:

Semiur ha detto...

Sono tutti neocatecumenali.... ci sarà un motivo?

Anonimo ha detto...

ho dato uno sguardo al primo video segnalato; ma come si può definire "danza" quella oscenità li? Ma abbiamo mai visto una vera danza? mio figlio è all'asilo e i girotondi li sa fare infinitamente meglio, con più grazia e pure con più partecipazione. La danza che si vede in questo video (il secondo video non ho avuto il coraggio di vederlo) non è espressione né di preghiera ma neppure di cultura. E' espressione di smarrimento culturale, è espressione di vuoto culturale (e anche religioso) è espressione di confusione culturale.

Anonimo ha detto...

La chiesa ebraizzata dei neocatecumenali: queste sono tipiche danze ebraiche con i sefarim

Cesare ha detto...

Ha ragione il lettore qui sopra,si tratta di cerimonie ebraiche pure e semplici,canti hassidici ripetuti tali e quali, canzoni popolar-religiose israeliane, e sopratutto le danze che si svolgono in circolo nelle feste soprattutto Sukkoth,oppure cerimonie di brit milà,la circoncisione, il bar mitzvà ecc. Potete trovarne su youtube: sono identiche. E tutto questo si somma alle menoroth,i candelabri a 7 bracci sull'altare della eucarestia, le citazioni talmudiche di Kiko Arguello nei suoi discorsi,come se citasse il Corano,stessa incongruenza. L'ebraismo post biblico,cioè il giudaismo talmudico è tutt'altra cosa dalla religione biblica, ha avuto una sua evoluzione che va in direzione lontana e opposta dal cristianesimo. E questi qui invece stendono il talleth sull'altare con la spiegazione che Gesù era ebreo,sentito io a Burano,Venezia. Perchè non si fanno circoncidere?

Anonimo ha detto...

ma scusate, nel cristianesimo l'unica danza che sia biblicamente attestata non era quella dinanzi all'Arca? tutto il resto mi sembra NON attinente... cui prodest?

Anonimo ha detto...

Se, ad esempio, leggete i Salmi 149 e 150 vi accorgerete che la danza è un mezzo di lode al Signore, come la musica!!!
Buona ricerca!

Donatella Albergo ha detto...

si tende a ridicolizzare ciò che non si conosce, la musica, il canto, la danza, sono espressioni di preghiera fortissime. anche un semplice girotondo, un dondolio, un movimento qualsiasi del corpo è lode se fatto con amore verso Dio. i testi sacri sono pieni di citazioni in tal senso.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online