Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 24 ottobre 2008

Card. Siri precursore di Benedetto XVI...o questi suo emulo?

Il blog Cordialiter ha postato l'altro ieri questo interessante centone di citazioni da un decreto del Card. Siri per la sua diocesi di Genova. Trattasi di uno scritto del lontano 1974, ma pare proprio di sentire la voce dell'attuale Pastore tedesco della Santa Chiesa, piuttosto che quella del roccioso presule genovese. Avendo passato in gioventù tante estati a Genova dai miei parenti, ricordo bene e in prima persona le messe che si celebravano nella città ligure almeno fino al 1985.

"Gli altari versus populum abbiano sempre, anche nel tempo in cui non si svolgono le azioni liturgiche i candelieri (non meno di due, o quattro, meglio sei) [...] Sono infatti i candelieri che distinguono l’altare cattolico dall’altare acattolico e ciò è della massima importanza. [...]

Si consiglia, anche se la legge permette una maggiore libertà, di mantenere l’uso del Crocifisso sull’altare nella parte mediana in modo che il Celebrante e il popolo abbiano sempre visivamente ricordato che su quell’altare si celebra la rinnovazione dello stesso Sacrificio della Croce. [...]

Tra i due modi consentiti dalla legge generale per accostarsi alla santa Comunione, quello più consentaneo alla mentalità delle nostre popolazioni, è quello di porsi in ginocchio. Si prescrive pertanto di distribuire la santa Comunione al fedele inginocchiato. Non è ammessa nella Archidiocesi la Comunione in piedi. Qualora si presentassero fedeli, abituati ad altro cerimoniale si invitano garbatamente, ma fermamente a uniformarsi alle disposizioni diocesane".

[Citazioni tratte dal “Decreto sul culto all’Eucaristia e degli altari” emanato dal Cardinale Giuseppe Siri l'8 dicembre 1974].

1 commento:

gradi ha detto...

Rivoli, 29 Dicembre 2008

Buon giorno signori e vi ringrazio di questo spazio che mi offrite per ricordare il mio Cardinale Giuseppe Siri.
Sono stato Suo discepolo negli anni del dopo guerra, mebro dell'A.C. - l'ho seguito nelle Processioni - nelle Sue omelie e quando ho occasione di scendere a Genova mi reco a pregare sulla Sua tomba nel Duomo della città.

E' stato un grande Sacerdote ha affiancato il Cardinale Boetto prima di succedergli - ha salvato Genova dalle furie dei tedeschi in fuga - purtroppo ci sono stati tanti denigratori a fini politici .

Il Cardinale Siri è rimasto mio maestro di vita e spesso mi rivolgo al Suo pensiero.

Sergio Gradi - 10098 Rivoli (To) Via Avigliana, 2

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online