Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

martedì 13 aprile 2010

Giornata di preghiera per Papa Benedetto: 19 aprile, anniversario della sua elezione

Lunedì 19 aprile ricorre il quinto anniversario dell’elezione di Benedetto XVI al Pontificato.
La presidenza della Conferenza episcopale italiana per quella data invita tutte le comunità ecclesiali a stringersi in quel giorno nella preghiera intorno a lui, centro di unità e segno visibile di comunione. In tale occasione, si individueranno a livello locale le forme più adatte (quali, per esempio, l’Eucaristia, la liturgia della Parola, veglie di preghiera, l’adorazione eucaristica e la recita del rosario) per rendere grazie a Dio per il magistero illuminato e la cristallina testimonianza del Papa. 
Leggi qui il comunicato completo


Per i sacerdoti: vi ricordo che nel Messale Romano c'è un'apposita messa per l'anniversario dell'elezione del Sommo Pontefice. E' cosa buona utilizzarla. Ecco il formulario con le varie opzioni proposto in lingua latina dal Messale di Paolo VI (in corsivo il testo della traduzione CEI):


Missa pro Papa
Specialmente nell’Anniversario della sua elezione
Si dice questa Messa con il colore liturgico BIANCO. Questa Messa si dice nell’anniversario dell’elezione del Papa, dove si fanno particolari celebrazioni, purchè non ricorrano nella Settimana Santa, le domeniche di Avvento, di Quaresima e di Pasqua, le solennità, il mercoledì delle Ceneri e le ferie della Settimana Santa.

Ant. ad introitum     Mt 16,18-19
Tu es Petrus, et super hanc petram ædificábo Ecclésiam meam, et portæ ínferi non prævalébunt advérsus eam, et tibi dabo claves regni cælórum.

Antifona d'ingresso    Mt 16,18-19
«Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. E a te darò le chiavi del regno dei cieli».

- Collecta
Deus, qui providéntiæ tuæ consílio super beátum Petrum, céteris Apóstolis præpósitum, Ecclésiam tuam ædificári voluísti, réspice propítius ad Papam nostrum Benedictum, et concéde, ut, quem Petri constituísti successórem, pópulo tuo visíbile sit unitátis fídei et communiónis princípium et fundaméntum. Per Dóminum.

O Dio, che nel disegno della tua sapienza hai edificato la tua Chiesa sulla roccia di Pietro, capo del collegio apostolico, guarda e sostieni il nostro papa Benedetto: tu che lo hai scelto come successore di Pietro, fa’ che sia per il tuo popolo principio e fondamento visibile dell’unità della fede e della comunione nella carità. Per il nostro Signore Gesù Cristo...

Oppure: Deus, ómnium fidélium pastor et rector, fámulum tuum Benedictum, quem pastórem Ecclésiæ tuæ præésse voluísti, propítius réspice; da ei, quæsumus, verbo et exémplo, quibus præest profícere, ut ad vitam, una cum grege sibi crédito, pervéniat sempitérnam. Per Dóminum.

O Dio, pastore e guida di tutti i credenti, guarda il tuo servo Benedetto, che hai posto a presiedere la tua Chiesa; sostienilo con il tuo amore, perché edifichi con la parola e con l’esempio il popolo che gli hai affidato, e insieme giungano alla vita eterna. Per il nostro Signore Gesù Cristo,...


Oppure: Deus, qui in apóstoli Petri successióne fámulum tuum Benedictum elegísti totíus gregis esse pastórem, supplicántem pópulum intuére propítius, et præsta, ut, qui Christi vices gerit in terris, fratres confírmet, et omnis Ecclésia cum ipso commúnicet in vínculo unitátis, amóris et pacis, quátenus in te, animárum pastóre, omnes veritátem et vitam assequántur ætérnam. Per Dóminum.

O Dio, che nella serie dei successori di Pietro hai scelto il tuo servo Benedetto come vicario di Cristo sulla terra e pastore di tutto il gregge, fa’ che egli confermi i fratelli, e tutta la Chiesa sia in comunione con lui nel vincolo dell’unità, dell’amore e della pace, perché tutti gli uomini ricevano da te, pastore e vescovo delle anime, la verità e la vita eterna. Per il nostro Signore Gesù Cristo,


- Super oblata
Oblátis, quæsumus, Dómine, placáre munéribus, et Ecclésiam tuam sanctam, una cum Papa nostro Benedicto, quem ipsi constituísti pastórem, assídua protectióne gubérna. Per Christum.

Accogli, o Padre, i nostri doni per il sacrificio eucaristico, e con la tua protezione custodisci la santa Chiesa in unione con il papa Benedetto, che le hai dato come pastore. Per Cristo nostro Signore.

Prefazio delle domeniche del Tempo Ordinario VIII

Ant. ad communionem   Jn 21,15 Jn 17
Simon Ioánnis, díligis me plus his? Dómine, tu ómnia nosti; tu scis, Dómine, quia amo te.

Antifona alla comunione  Gv 21,15.17
«Simone di Giovanni, mi ami tu più di costoro? Signore, tu sai tutto; tu sai che ti amo».

- Post communionem
Mensæ cæléstis partícipes effécti, súpplices te, Dómine, deprecámur, ut, huius virtúte mystérii, Ecclésiam tuam in unitáte et caritáte confírmes, et fámulum tuum Benedictum, cui pastorále munus tradidísti, una cum commísso sibi grege salves semper et múnias. Per Christum.

Signore, che ci hai accolti alla tua mensa, conferma nell’unità e nell’amore la santa Chiesa e il tuo servo, il papa Benedetto, perché insieme, gregge e pastore, procedano sicuri nel cammino della salvezza. Per Cristo nostro Signore.

Canti consigliati
Tu es Petrus (come introito)

Per la comunione, sarebbe prescritto questo canto piuttosto raro:

C'è anche questo canto del Graduale Simplex:
Per chi preferisce, c'è sempre il Tu es Petrus del Perosi:

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online