Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

giovedì 3 ottobre 2013

Laudi medievali francescane: Laudar vollio per amore lo primer frate minore

In onore di San Francesco, alla vigilia che porta alla sua festa, ascoltiamo un po' di "musica pop" religiosa del... XIII sec.!
Questa lauda per San Francesco è tratta dal celeberrimo Laudario di Cortona, il primo e unico manoscritto con testi in volgare e musica della fine del '200 che ci sia giunto. Contiene "canzoni religiose", a Cristo, alla Madonna e ai Santi, in particolare ai santi Francescani.
La registrazione che propongo è del Coro Giovani Verso Assisi diretto dal Maestro Gennaro Becchimanzi.
C'è anche il testo e lo spartito.
Laudar vollio per amore

http://www.corogva.it/canzoni/Una_lode2004/Laudar%20vollio.mp3

Lo spartito (cliccare l'immagine per ingrandire):

Il testo completo della Lauda dal Manoscritto 91:

Laudar vollio per amore
lo primer frate minore.


San Francisco, amor dilecto,
Cristo t’à nel suo cospecto,
perhō ke fosti ben perfecto
e suo diricto servidore.

Tutto el mondo abandonasti,
novell’ordine plantasti,
pace in terra annuntiasti,
como fece el Salvatore!

In tutte cose lo seguisti,
vita d’apostoli facesti,
multa gente convertisti
a ludare el suo gran nome.

Tre ordine plantasti:
li minori in prima vocasti,
e puoi li donni reserasti,
li continenti a perfectione.

Sė fosti pieno de caritade
ke insignavi a l’animali
come dovessaro laudare
lo suo dolze creatore.

Tanto fosti amico a Deo
ke le bestie t’ubidièno:
l’ucielli in mano a te venièno
a udire lo tuo sermone.

Per lo mondo gisti predicando
et sempre pace anuntiando,
fede de Cristo confirmando
et confondendo oni errore.

En Saracinia tu passasti,
senza timore ci predicasti:
lo martirio desiderasti
ferventemente, per ardore.

Martirio esso fa’ per desiderio
(tanto mortificasti a Deo:
nullo male te sapea reo!)
de patire per lo suo nome.

Del suo amore stavi iocundo,
disprezavi tutto ‘l mondo;
dė e nocte andavi a torno
per trovare lo tuo segnore.

Per le selve el gėa carendo;
ad alta voce iva dicendo:
“O sire, sė a te m’arendo
k’io languesco del tuo amore!”

Del suo amore tanto languisti,
en croce e·ll’ari lo vedesti:
culli suoi signi remanisti,
tanto el portasti in core.

Sė prendesti Cristo a l’amo
ke piaghe en te si renovaro:
e·llo tuo corpo si trovaro
sė como l’ebbe el Salvatore.

En vita tua santificasti,
molti miraculi mostrasti
quando del mondo trapasasti,
e in cielo n’aparve grande splendore.

Celi e troni se ne mutaro
per l’alti segni ke in te trovaro,
tutta la corte aparechiaro
per te recevar ad onore.

Cristo culli angeli tutti quanti
et la sua madre colli sancti
vénaro per te con dolzi canti
menartene cum grande honore.

Facesti la corte ralegrare,
dolcissimi versi cantare,
davante a l’alta maiestade
reddendo laude cun amore.

3 commenti:

Emanuele ha detto...

Gentile fr. A. R. nel ringraziarla per il materiale che mette a disposizione su questo blog le chiedo, se le è possibile, di indicarmi quali sono le preghiere per la recita della novena a San Francesco. Grazie fin d'ora per la sua disponibilità.

fr. A.R. ha detto...

Come novena proporrei questa:
http://www.preghiereagesuemaria.it/novene/novena%20a%20san%20francesco%20d'asisi.htm

oppure questa dal sito della Basilica di Assisi:
http://www.sanfrancescoassisi.org/PREGHIERE_A3.htm

Emanuele ha detto...

Gentile fr. A. R. la ringrazio di cuore per le sue preziose indicazioni. Comincio subito! Pace e bene!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online