Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

giovedì 17 aprile 2008

Traslazione temporanea di Sant'Antonio - il canto dei frati

E' stata davvero toccante la semplice celebrazione di trasferimento delle spoglie mortali del Santo avvenuta nella sua Basilica sabato scorso. I frati hanno portato la cassa contenente i resti del venerato confratello dalla cappella dell'Arca alla nuova tomba provvisoria nella cappella di San Giacomo. Potete trovare le foto dell'evento nel sito della Basilica a questa pagina.
Molti giornali e Tv hanno ripreso la notizia, che i frati avevano volutamente tenuto in sordina, anche per assecondare il carattere riservato e "a porte chiuse" che doveva caratterizzare l'avvenimeno. Non ci sono riusciti del tutto. Ma questo ha permesso a tanti devoti di poter, almeno in video, assistere per qualche attimo alla fugace apparizione del loro caro amico Sant'Antonio. Comunque la trasmissione dell'intera cerimonia andrà in onda sulla televisione veneta ecclesiale Telechiara giovedì 24 maggio alle ore 21.
Per chi volesse vedere e sentire subito qualcosa, c'è una bella pagina nel sito provinciale dei francescani conventuali, curato dal solerte p. Andrea, che ha messo anche una chicca insperata: il canto dell'Antifona antoniana O lingua benedicta, eseguito dai frati in gregoriano, alternato con le strofe dell'inno En gratulemur. Un tempo questo canto era parte integrante della devozione del venerdì presso l'arca del Santo, quando - come si fa ancora oggi - si ricorda il transito di Sant'Antonio da questo mondo alla vita eterna. Se volete ascoltare questa delicata melodia che mette in musica le parole esclamate da San Bonaventura dinanzi al miracolo della lingua incorrotta del Santo di Padova, cliccate qui.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online