Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Caricamento in corso...

Condividi

domenica 29 giugno 2014

Oggi Pietro va in croce e a Paolo è tagliata la testa: la chiesa commemora le sue colonne

Santi Pietro e Paolo di Giovanni Belvet (1622-1652)
Hodie Simon Petrus ascendit crucis patibulum, alleluia:
hodie clavicularius regni gaudens migravit ad Christum:
hodie Paulus Apostolus, lumen orbis terrae inclinato capite pro Christi nomine
martyrio coronatus est, alleluia.

Oggi Simon Pietro sale sul patibolo della croce, alleluia
oggi il clavigero del Regno con gioia se ne andò verso Cristo.
oggi Paolo l'Apostolo, luce del mondo, chinando il capo per il nome di Cristo
è coronato con il martirio, alleluia

Con questa antifona al Magnificat la Chiesa commemora i due apostoli che oggi festeggia insieme, accomunati dalla testimonianza più alta del martirio per non deviare da Cristo e dal suo messaggio. Dia il Signore al successore di Pietro e ai successori degli apostoli lo stesso coraggio di andare in croce o di perdere anche la testa, tagliata dal mondo, pur di continuare a testimoniare Gesù Figlio di Dio, unico salvatore, senza il quale non nessuno può essere salvato:

Ascoltiamo questa antifona con lo spettacolare intreccio polifonico di William Byrd (1540-1623), che rimase sempre cattolico pur nella difficile Inghilterra protestante di Elisabetta I. La figlia di Enrico VII e Anna Bolena ne apprezzava talmente la musica (come la sua sorellastra, la defunta regina cattolica Maria Tudor) da permettere a Byrd perfino di pubblicare le sue composizioni per la liturgia della Messa, nonostante la liturgia cattolica fosse ufficialmente vietata, i preti perseguitati e giustiziati, come pure i cattolici che non si piegavano alla supremazia ecclesiale della corona inglese. Davvero a volte la musica fa miracoli e ti mantiene nella fede di Pietro!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online