Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 4 luglio 2008

Le formule sacramentali in Latino. Indiscrezioni fondate.

Appena trovato e subito segnalato. Indicrezioni sì, ma stavolta proprio grosse. Su Panorama in edicola domani:

BENEDETTO RICAMBIA LA MESSA
AFFIDATO ALLA CONGREGAZIONE PER IL CULTO LO STUDIO DELLA NUOVA LITURGIA

Il rito della messa potrebbe cambiare. Secondo alcune indiscrezioni, Benedetto XVI avrebbe incaricato la Congregazione per il culto divino di studiare alcune modifiche alla liturgia. In particolare il Papa avrebbe intenzione di ripristinare il latino per la formula della consacrazione eucaristica nella messa in «lingua volgare», cioè quella celebrata nelle diverse lingue nazionali. Lo stesso potrebbe accadere per le formule del battesimo, della cresima, della confessione e degli altri sacramenti. Inoltre lo scambio della pace tra i fedeli durante la messa, che oggi avviene prima della distribuzione dell’eucarestia, potrebbe essere anticipato (come nel rito ambrosiano) all’offertorio per non disturbare il raccoglimento che precede la comunione. Sarebbero modifiche che si aggiungerebbero ai cambiamenti alla liturgia e ai paramenti sacri che il Papa, insieme al suo cerimoniere, monsignor Guido Marini, ha compiuto in questi mesi, per recuperare antiche tradizioni: il ripristino del crocifisso al centro dell’altare, la distribuzione della comunione ai fedeli in bocca e in ginocchio, il recupero del pastorale di Pio IX (la ferula), la modifica della foggia del pallio (la striscia di lana bianca con croci rosse indossata dal Papa), il ripristino del trono papale utilizzato nel concistoro e la celebrazione della messa con le spalle all’assemblea, come avvenuto a gennaio nella Cappella Sistina. (Ignazio Ingrao)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online