Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 2 gennaio 2009

FACEBOOK censura l'allattamento: c'è chi è più oscurantista della Chiesa!

Incredible ma vero: in questi tempi, in cui il Web pullula di immagini scabrose e porcine di ogni genere, la Repubblica ci annuncia che è scoppiata la polemica in casa Facebook: "Migliaia di donne stanno protestando contro il social network, che ha rimosso dai profili alcune immagini di bambini mentre vengono allattati dalle loro mamme. L'accusa? Sono indecenti. Le foto che mostrano completamente il seno violano le nostre regole e devono essere tolte, ha dichiarato il portavoce di Facebook Barry Schnitt. "E' censura", "E' lactofobia", è la risposta delle madri, che in questi giorni hanno organizzato una manifestazione di fronte alla sede del social network, in California. Il gruppo "Hey Facebook, l'allattamento al seno non è osceno" conta già 80mila iscritti [adesso sono già 116mila!!!]e online si sta infuocando il dibattito." Bella questa affermazione che fa pensare a cosa si sia ridotta la nostra "civiltà dell'immagine": crediamo che un bambino allattato al seno abbia lo stesso diritto di essere visto quanto un bimbo allattato con il biberon. (è sempre e solo un bambino che mangia!)

Neanche la Chiesa cattolica, dico: la Chiesa cattolica! (sì quella retrogada e bacchettona) è mai arrivata a una corbelleria del genere! Anzi ha addirittura sempre permesso che venisse rappresentata la Vergine Maria, la più pura e santa delle donne, in atto di allattare al seno scoperto il suo figliolo divino! Non so se mi spiego. Ecco qua le prove:

Dirò di più. Come i più anziani si ricordano, era permesso alle donne di allattare i figli, in caso di necessità, anche dentro la chiesa, durante le funzioni (sebbene con un minimo di necessaria discrezione) perchè la cosa non era mai stata percepita come oscena, ma anzi tenera e dolce. 
Ma oramai pare proprio che tutto ciò che è naturale e umano sia sempre da censurare (a meno che non produca un buon reddito come la pornografia). 

Già che ci siamo: avete letto l'articolo di Ravasi per l'Osservatore Romano di ieri? No? Allora guardate qui: Il mistero di una madre che allatta il suo creatore.... che conclude citando un discorso del V secolo di Fausto, vescovo di Riez in Gallia: "O Maria, allatta il tuo Creatore! Allatta il pane del cielo, il riscatto del mondo: offri la mammella a lui che la succhia (...) Il piccolo bambino si nutra con il latte del tuo seno".

1 commento:

Anonimo ha detto...

Ottimo. Che mai si dimentichi che Cristo si è fatto uomo, simile a noi in tutto, tranne nel peccato.
L'iconografia cattolica, come lei ben ci mostra, ha sempre ritratto la Madonna nel gesto di allattare.
Secondo me fa tutto parte di un piano dove chi consapevole, e molti inconsapevoli, vogliono capovolgere la realtà del mondo.
E le do pienamente ragione, tutto in funzione del dio "quattrino".
Saluti dall'affezionato anonimo.
P.S. Questi signori (se così possiamo definirli), certo che hanno bisogno di un bello, forte richiamo all'Umiltà. Umilmente pensino se la loro madre terrena non si fosse chinata per allattarli, ma lo avesse ritenuto un atto "indecente", quale sarebbe stata la loro fine. Forse o più che certamente, non sarebbero mai nati.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online