Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

giovedì 12 novembre 2009

L'arcivescovo di Canterbury cerca di fermare l'esodo degli anglo-cattolici.



La stampa inglese sta commentando in questi giorni i sermoni predicati ultimamente dal Dott. Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury (capo della comunione anglicana).
Pare che in sue recenti visite pastorali a parrocchie anglo-cattoliche abbia fatto espliciti riferimenti al futuro "incerto e caotico" che attende la Chiesa d'Inghilterra e tutta la comunione anglicana, insistendo però che è possibile: "condurre una vita di santità cattolica perfino all'interno della Comunione con la Sede di Canterbury". Un'espressione, quest'ultima, che lascia non poco perplessi i commentatori di cose religiose d'oltremanica.
Viene anche rivelato che la settimana prossima Sua Grazia Williams sarà a Roma, dove avrà anche un incontro con il Papa.
Il punzecchiante Damian Thompson, dal suo Blog di "santo fumo", (quello che chiama Williams l'arcidruido) non si tira indietro nel dare addosso all'attitudine dell'arcivescovo che, a suo dire, pare barcamenarsi continuamente fra l'esigenza di tenere tutti nella barca anglicana, le sue personali convinzioni che spesso divergono dalla sua attività pubblica e il suo paternalismo nel lisciare, adesso, gli anglo-cattolici. Ma questi stanno già studiando a fondo la Costituzione Anglicanorum coetibus...

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online