Cerca nel blog (argomenti, singole parole o frasi):

Condividi

venerdì 25 marzo 2011

25 marzo: è anche la memoria del "buon Ladrone", san Disma.. e di molto altro

Oggi, come ci ricorda il calendario della Chiesa di Roma, oltre alla ricorrenza solenne dell'Annunciazione, si fa anche memoria di San Disma, ovvero del santo Ladrone, che riconoscendo Cristo in croce, si sentì dire: "oggi sarai con me nel Paradiso": Commemoratio sancti latronis, qui, in cruce Christum confessus, ab eo meruit audire: “Hodie mecum eris in paradiso”.

Per capire come mai proprio oggi si ricorda questo santo così legato alla Passione del Signore, bisogna rammentare che per i Padri della Chiesa e per tutti gli autori medievali, il 25 marzo non è solo il giorno dell'annunciazione, ma è anche il giorno preciso della Crocifissione e Morte del Salvatore. La vita umana del Verbo di Dio inizia e termina in questo giorno venticinquesimo del mese di Marzo. Il cerchio perfetto si apre e chiude nello stesso giorno. Ed essendo Gesù morto insieme al buon ladrone, la memoria di quest'ultimo rimane fissata al giorno in cui la tradizione ha collocato il primo Venerdì santo della storia.

Ma il 25 marzo, che anticamente corrispondeva all'equinozio di primavera, segnava anche il capodanno, essendo la data "presunta" della creazione del mondo, e perfino la data, anch'essa presunta ovviamente, della morte di Adamo. Simbolicamente la prima creazione e la nuova creazione (annunciazione) cominciano nello stesso giorno, la morte del primo Adamo che introduce nel mondo il peccato e la morte del secondo Adamo, colui che toglie i peccati del mondo, avvengono pure nello stesso giorno.
Il 25 marzo è lo snodo simbolico del tempo e della storia: alla confluenza tra creazione e redenzione, peccato e perdono.

L'abbinamento fra crocifissione e annunciazione è un tema che si è conservato nell'arte medievale fino al Rinascimento, come ci mostrano gli esempi che pongo sotto, tra gli innumerevoli possibili:

Scuola fiorentina, Crocifissione e annunciazione insieme

Giovanni Angelo d'Antonio, XV sec., Dittico di Annunciazione e Crocifissione.

Cosmè Tura, XV sec. Crocifissione con Annunciazione ai lati.

Jacquerio Giacomo, XV sec. Crocifisso sovrastato dall'Annunciazione.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
LibreriadelSanto.it - La prima libreria cattolica online